Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

A Gorizia la presentazione del progetto

Turismo
21 febbraio 2017

In viaggio nella Grande Guerra

a cura della redazione
Web documentari per viaggiare nella storia, scoprendo cultura e enogastronomia. On line già disponibile un'anteprima del lavoro diretto da Luigi Vitale
CONDIVIDI
18067
Il Sacrario di Redipuglia (© Luigi Vitale)
Turismo
21 febbraio 2017 della redazione

Sarà presentato venerdì 24 febbraio 2017 alle ore 17, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia in via Carducci 2, “In Viaggio nella Grande Guerra”, un progetto promosso dal Consorzio Turistico Gorizia e l’Isontino – Gois -, prodotto e realizzato dalla Op Art editore per la direzione e regia di Luigi Vitale, in collaborazione con l’associazione Sentieri di Pace di Fogliano Redipuglia e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Azienda Speciale Zona Franca della C.C.I.A.A. Venezia Giulia, Promo Turismo FVG, Carso 2014.

In rete già disponibile un'anteprima di  un corto dedicato al monumento simbolo della Grande Guerra: il Sacrario di Redipuglia.
L’idea nasce dalla necessità di sviluppare degli strumenti di promozione turistica e culturale per la città di Gorizia e dell’Isontino, pensando prevalentemente ai fruitori che utilizzano le nuove tecnologie di consultazione attraverso smartphone e tablet, oltre ai tradizionali computer.

Interverranno alla presentazione, condotta dalla giornalista Margherita Reguitti, Elda Felluga, presidente Gois, Raffaella Sgubin, direttore servizio musei e archivi storici dell’ERPAC, Stefano Cosma, giornalista, e il regista Luigi Vitale. La struttura innovativa del progetto editoriale è consultabile in rete all’indirizzo www.gois.it

Attraverso una serie di video-narrazioni si percorrono i luoghi della Grande Guerra nell’Isontino sino alla Slovenia, respirando le atmosfere della Mitteleuropa cosmopolita e multiculturale. Il viaggio è accompagnato da guide specializzate e da storici locali, con letture di poesie di Giuseppe Ungaretti che fu soldato in queste terre durante il conflitto.

A disposizione del navigatore del web anche dei taccuini di viaggio con indicazioni enogastronomiche e di ospitalità, spunti per conoscere il territorio, incontrare artigiani, fare acquisti di oggetti unici ma anche scoprire atelier di artisti e visitare luoghi di grande fascino.
 

Gli itinerari
Si inizia con Redipuglia, dall’omonimo Sacrario alla Dolina dei 500, toccando la trincea Mazzoldi e visitando il Museo della Terza Armata.

Quindi San Michele che propone le cannoniere dei Monti San Michele e del Brestovec, giungendo al Parco Ungaretti di Sagrado.

Monfalcone propone al visitatore la salita dell’altura della Rocca all’interno del vasto Parco tematico di Monfalcone.

Il Kolovrat prevede un’escursione naturalistica seguendo l’ex linea di confine fra Italia e Slovenia, immersi in una natura spettacolare dominata dell’altura del Kolovrat, giungendo poi a Caporetto dove visitare il Museo dedicato al conflitto mondiale.

Per quanto concerne Gorizia, si parte da Brazzano, attraverso Cormóns e l’altura del Podgora, si giunge nella città dove si visita il Museo della Grande Guerra in Borgo Castello e quindi si prosegue fino al monte Sabotino.

L’itinerario dell’Isonzo, infine, propone gli scenari delle battaglie per la conquista di Gorizia e il Monte Santo.
 

Le voci

I percorsi sono narrati dalle guide specializzate Giorgio Cian e Silvo Stok dell’associazione Sentieri di Pace di Fogliano – Redipuglia. Il commento storico è affidato al giornalista Stefano Cosma. Raffaella Sgubin, direttore servizio musei e archivi storici dell’ ERPAC, racconta la storia del Museo della Grande Guerra di Gorizia. L’attore Pierluigi Pintar recita le poesie di Giuseppe Ungaretti.

Commenti (0)
Comment