Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al via la rassegna invernale

Cultura e Spettacolo
24 febbraio 2017

Le bande friulane a spasso nel tempo

di redazione (fonte Anbima FVG)
Sabato a Cividale scatta il ciclo di undici concerti che, su tutto il territorio, coinvolgeranno fino ad aprile ventidue gruppi. Il ricavato a favore delle realtà musicali delle aree terremotate
CONDIVIDI
18095
(ph. Anbima FVG)
Cultura e Spettacolo
24 febbraio 2017 di redazione (fonte Anbima FVG)

Anche quest’anno l’ANBIMA provincia di Udine organizza la rassegna Concerti Invernali: un ciclo di 11 concerti che vedrà impegnate 22 bande della provincia da febbraio ad aprile.

Il filo conduttore della manifestazione di quest’anno sarà La banda a spasso nel tempo: ieri, oggi e…domani?, e permetterà alle formazioni bandistiche protagoniste dei concerti di condurre il pubblico in una sorta di viaggio nel tempo attraverso la loro storia ma anche i diversi momenti e sfaccettature del repertorio bandistico.

I concerti saranno frutto della sinergia e collaborazione delle bande del territorio, sostenute e coadiuvate dall’ANBIMA provinciale: a ogni serata parteciperanno due formazioni, ospitate da una terza la quale si occuperà dell’organizzazione dell’evento.

I concerti prenderanno il via il 25 febbraio alle 20.45 a Cividale del Friuli, per poi proseguire ogni sabato toccando diverse località della provincia di Udine: Marano Lagunare, Comeglians, Fiumicello, Tricesimo, Lavariano, Pradamano, Precenicco, Gemona del Friuli, Madrisio di Fagagna e giungere a conclusione il 22 aprile a Carlino.

“Anche quest’anno – commenta il Presidente provinciale di ANBIMA, Pasquale Moro – la grande adesione delle bande conferma la positività di questa manifestazione che è diventata un appuntamento fisso per molte comunità e un momento di incontro e confronto per il mondo bandistico regionale, il quale sta dimostrando un’importante crescita in termini di qualità e rinnovamento”.

Tutti i concerti saranno a ingresso libero, tuttavia ANBIMA ha deciso di dare un’impronta solidale alla rassegna, raccogliendo durante i concerti offerte da destinare a realtà musicali delle zone terremotate del centro Italia per consentire la ripresa delle loro attività.

Commenti (0)
Comment