Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nominato Franco Conrotto

Attualità
06 marzo 2017

Insiel, fumata bianca per il nuovo direttore generale

di redazione (fonte Ufficio stampa Regione FVG)
In carica fino ad aprile 2018, dovrà portare a termine la digitalizzazione del sistema sanitario e il supporto agli Enti locali
CONDIVIDI
18255
Franco Conrotto (ph. Insiel Spa)
Attualità
06 marzo 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Regione FVG)

Il Consiglio di Amministrazione di Insiel S.p.A. ha conferito oggi a Franco Conrotto la carica di direttore generale di Insiel, con decorrenza da oggi alla fine di aprile del 2018. Il nuovo direttore generale avrà il compito di proseguire e portare a termine il percorso di trasformazione di Insiel, con in primo piano alcune priorità strategiche che Insiel sta attuando per la Regione Friuli Venezia Giulia, tra cui la digitalizzazione del sistema sanitario e il supporto agli Enti locali.
Conrotto, che succede a Maria Grazia Filippini, è entrato in Insiel nel novembre del 2015 con il ruolo di direttore Service Delivery & Operations, struttura aziendale deputata all'erogazione di servizi digitali innovativi. Ha un'esperienza quasi trentennale nell'ambito di aziende di servizi ICT, tra cui Atos Origin e T-Systems, per le quali si è occupato di pianificare, attivare e gestire servizi in outsourcing e progetti di Systems Integration.

"Siamo soddisfatti di questa nomina che - ha affermato il presidente di Insiel Simone Puksic - riconosce l'esperienza e il valore di un dirigente interno alla Società. Conrotto ha dimostrato in questi mesi di poter guidare l'Azienda nel suo percorso di cambiamento, imprimendo l'accelerazione che ci permetterà di raggiungere entro l'anno tutti gli obiettivi strategici previsti dal Piano industriale definito con il compianto Lorenzo Pozza".

L'assessore regionale ai Sistemi informativi Paolo Panontin ha confermato che "per la Regione rimane saldo il valore strategico di una struttura cui abbiamo affidato un ruolo di primo piano nell'opera di digitalizzazione del Friuli Venezia Giulia. Per questo oggi la professionalità di tutto il personale di Insiel è ancora di più un grande potenziale da valorizzare".

Commenti (0)
Comment