Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Riproposta ad Aiello la cena multietnica

Società
03 luglio 2017

Cucina senza frontiere

di Livio Nonis
Nella frazione di Joannis 73 assaggiatori hanno degustato le specialità provenienti da California, Pakistan, Svizzera, Puglia e Calabria
CONDIVIDI
20021
(ph. Livio Nonis)
Società
03 luglio 2017 di Livio Nonis Image

California, Pakistan, Svizzera, Puglia e Calabria hanno composto i piatti della tradizionale cena multietnica che si è tenuta per il terzo anno consecutivo nella canonica di Joannis di Aiello del Friuli.

La cena è stata organizzata dal C. I. L. (comitato iniziative locali) di Joannis e dalla parrocchia dedicata a Sant’Agnese: gli organizzatori hanno cercato nel territorio gruppi o famiglie provenienti da altre realtà culturali e culinarie, per poter assaggiare quello che il “mondo” riesce a creare in cucina. Quest’anno c’è stata una sorpresa: a rappresentare il Pakistan sono stati dei rifugiati che ora si trovano a Bicinicco e che hanno preparato del riso Biryani con spezie ceci e carne.

C’è stata curiosità per le “Quesadillas” della cucina californiana e attenzione per i dolci svizzeri, il “Brislet” e il “Venqui”, che, vista la celerità con la quale sono stati consumati, si può dire decisamente all’altezza dei palati degli assaggiatori friulani. Anche l’Italia ha fatto la sua parte con i “Panzerotti” della Puglia e i peperoni della Calabria. Esclusivamente  nostrano il vino, friulano doc. Non sono mancate le musiche e i canti  tradizionali.

Da sottolineare, infine, l’aumento dei commensali/assaggiatori, saliti dai 40 della prima edizione a 73.

Commenti (0)
Comment