Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentata oggi "Oltre il Muro"

Cultura e Spettacolo
11 luglio 2017

A Gorizia arte senza barriere

di redazione (fonte Ufficio stampa ConnectEventi)
Il 18 e 19 luglio il Parco Basaglia ospiterà l'evento che farà da apripista al Blue Notte Gorizia Festival. Ecco il programma nel dettaglio
CONDIVIDI
20202
Da sinistra l'assessore comunale alla Cultura, Fabrizio Oreti, il presidente di Contea, Paolo del Negro, e la direttrice artistica Monica Tortul
Cultura e Spettacolo
11 luglio 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa ConnectEventi)

Presentata a Gorizia la manifestazione “Oltre il Muro”, organizzata dalla Cooperativa Sociale Contea e realizzata grazie al contributo della Siae e del Ministero dei Beni  e delle Attività Culturali e del Turismo nell’ambito dell’iniziativa "Sillumina - Copia privata per i giovani, per la cultura".  Contea è risultata vincitrice,  unica realtà in regione, del bando Periferie Urbane, che ha finanziato, nel settore musica, 22 progetti nazionali.

La proposta di Oltre il Muro  è risultata in linea con l'intento - spiega il bando - di sostenere iniziative in aree periferiche delle città che coinvolgano sotto il profilo organizzativo e/o produttivo giovani autori, artisti, interpreti ed esecutori di età non superiore ai 35 anni residenti nel territorio italiano, nei settori artistici delle arti visive, performative e multimediali (Cinema - Teatro e Danza - Libro e Lettura - Musica).

La manifestazione si svolgerà martedì 18 e mercoledì 19 luglio, con orario d'inizio alle 19 al Parco Basaglia (tutto a ingresso libero), anticipando Blue Notte Gorizia Festival, la kermesse transfrontaliera che da ormai sette anni si svolge tra Gorizia e Šempeter pri Gorici  (con una tappa anche in Spagna).  

Martedì 18 luglio "Oltre il Muro" si apre alle ore 19 con la presentazione del Laboratorio di musicoterapia a cura dell'Associazione Mousikè di Udine. Il laboratorio è rivolto a giovani e adolescenti problematici, con disagi psicologici e psichiatrici, in particolare agli utenti del Dipartimento di Salute Mentale di Gorizia.

Alle ore 20 si esibiscono le giovani band che hanno concorso al Rock Blues contest U35, curato - insieme a Contea - dalla Associazione Culturale BlueBird di Gorizia. 
Il concorso, riservato a singoli artisti o band giovanili Under 35, mette in premio una registrazione musicale di un demo presso uno studio di registrazione professionale e assegna al vincitore la support act del concerto di Henrik Freischlader, in programma a Gorizia sabato 22 luglio nell’ambito di Blue Notte Gorizia Festival.

Mercoledì 19 luglio al centro della prima parte della serata, a partire dalle 19, è la presentazione de "Il paese dell’ombra e della luce" a cura di Fierascena di Gorizia. Il laboratorio - giunto in questi giorni a metà del suo percorso - è orientato a favorire percorsi  d’integrazione per i giovani richiedenti asilo, i minori non accompagnati e più in generale per i giovani della provincia di Gorizia. La Compagnia teatrale di Gorizia Fierascena si occupa da anni di teatro sociale e conosce bene in particolare la realtà dell'Istituto Salesiano San Luigi di Gorizia, che ospita minori stranieri non accompagnati. A Gorizia i ragazzi portano una lezione aperta, in forma di performance, per raccontare il loro percorso. A guidarli è Elisa Menon, fondatrice di Fierascena.

A seguire Laboratorio di scrittura creativa "T'Invento" a cura della soc. coop. soc. Aesontius di Gorizia, che illustra e documenta i risultati di un percorso di scrittura creativa, svolto presso la struttura riabilitativa “La Casetta” all’interno del Parco Basaglia.

Ancora una tappa del Rock Blues contest U35 a partire dalle 20 di mercoledì dà il via alla "festa" di fine rassegna che vede alle 21.30 salire sul palcoscenico il chitarrista di fama internazionale Enrico Crivellaro con la sua band. Per l'occasione durante il concerto Enrico si fa accompagnare anche da diversi giovani Under 35 con i quali condivide alcuni momenti del repertorio, anche questo un segnale importante e uno spunto di crescita nei confronti dei giovani musicisti. 

Commenti (0)
Comment