Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al Kulturni Dom di Gorizia

Cultura e Spettacolo
23 ottobre 2013

Jazz & Wine of Peace: inaugurano i Quintorigo

di Daniela Sartogo
Giovedì 24 ottobre al via l'attesa manifestazione jazzistica.
CONDIVIDI
2822
I Quintorigo
Cultura e Spettacolo
23 ottobre 2013 di Daniela Sartogo

Il nome per eccellenza è quello del celeberrimo sassofonista statunitense Joshua Redman, ma ci sarà anche la chitarra del mitico Mike Stern, Tim Berne con il sorprendente “Snakeoil”, il ritorno dei Quintorigo con un progetto dedicato a Jimi Hendrix e lo storico The Fonda/Stevens Group.

Per la XVI edizione di “Jazz & Wine of Peace Festival”, l’ormai storica  rassegna ideata dal Circolo culturale Controtempo in programma da giovedì 24 ottobre a domenica 27, a Cormòns arriveranno alcune tra le stelle più brillanti del panorama jazz internazionale, che si esibiranno in concerto in teatri e cantine vinicole, per un’accoppiata  vincente tra musica di altissima qualità ed enogastronomia.

“Jazz & Wine of Peace” offrirà anche quest’anno quattro giorni con i migliori nomi della galassia jazz contemporanea, con un occhio alle contaminazioni e particolare attenzione alla scena statunitense.

A inaugurare questa XVI edizione del festival, giovedì 24 ottobre alle 20.30 a Gorizia nel Kulturni Dom, saranno i Quintorigo con “Quintorigo Experience”, nome del nuovo cd pubblicato lo scorso 27 novembre per il  70° anniversario della nascita di Jimi Hendrix, le cui canzoni compongono per intero questo album.

Quintorigo è  uno dei gruppi musicali più originali e interessanti degli ultimi anni, che emerge con prepotenza ed intelligenza nell'asfittico mondo musicale italiano, dimostrando che non esistono barriere tra i diversi generi musicali. Mostrando rare versatilità e capacità strumentali, i Quintorigo si permettono di mescolare suoni e generi musicali: classico, rock, jazz, punk, reggae, funky, blues, in un continuo gioco tra musica e voce il cui risultato è come un cielo sereno da cui improvvisamente arriva un temporale. Archi che diventano chitarre elettriche, distorte e violente, per poi tornare alle sonorità originarie, sassofoni indemoniati ma allo stesso tempo melodici, il contrabbasso che sostiene con una ritmica decisa e la voce che incornicia i suoni spaziando sulle più diverse timbriche.

Questo è ciò che contraddistingue in modo inequivocabile ed ineguagliabile i Quintorigo, facendo della loro musica un marchio di fabbrica: il sound Quintorigo. La singolarità dei suoni, strumentali e vocali, in una riuscitissima commistione tra generi musicali più diversi, insieme all'originalità dei testi, offrono una combinazione che non permette di annoiarsi all'ascolto.

Commenti (0)
Comment