Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Riapre l’area faunistica Parulana di Forni di Sopra

Turismo
28 marzo 2018

A Pasquetta nello spettacolo della natura

di redazione (fonte Area faunistica Parulana)
Previsti due percorsi didattico educativi e la possibilità di osservare numerose specie faunistiche, tra cui la lince
CONDIVIDI
24665
Turismo
28 marzo 2018 di redazione (fonte Area faunistica Parulana)

L’area faunistica Parulana di Forni di Sopra, all’interno del Parco delle Dolomiti Friulane, inaugura la stagione 2018. L’apertura è fissata per sabato 31 marzo.

A partire dallo scorso 1 marzo, è la cooperativa Pavees il nuovo gestore dell’area, che riapre al pubblico con nuovi servizi e nuove proposte pensate appositamente per i più piccoli ma anche per gli adulti. In programma attività didattiche ed eventi a tema. L’occasione anche per osservare la lince, uno splendido felino di medie dimensioni che vive in Friuli Venezia Giulia.

«L’area faunistica Parulana – spiega Ylenia Cristofoli, presidente della Cooperativa Pavees – è un habitat all’interno del quale tutti possono osservare gli animali. Elemento indispensabile, durante la visita, è il rispetto per la fauna. Solo garantendo un comportamento idoneo, silenzioso e rispettoso, l’incontro tra uomo e animale può diventare davvero memorabile. L’osservazione non è scontata e può richiedere tempo e pazienza».

L’area è stata progettata per permettere ai visitatori di osservare alcune specie faunistiche che, in natura, contano un numero esiguo di esemplari o che spesso hanno abitudini di vita notturne. Le zone dedicate agli animali sono state realizzare per garantire un alto grado di naturalità e la possibilità, per gli animali, di ripararsi in alcuni luoghi lontani da fonti di disturbo.

«Il visitatore – aggiunge Luca Sicuro – dovrà impegnarsi nella ricerca degli animali (meglio munirsi di un binocolo), con la consapevolezza che sarà certamente gratificato dalla possibilità di osservarli in un ambiente naturale. Sarà possibile portarsi a casa incredibili emozioni, immagini che resteranno impresse nella mente e bellissime fotografie».

Due sono i percorsi didattico/educativi: il primo (durata circa 1 ora e 30) consiste in una passeggiata “slow” all’interno dell’area mentre il secondo (durata 2 ore e 30) approfondisce gli aspetti legati alla straordinaria biodiversità del sito.

L’area faunistica Parulana, di proprietà del Comune di Forni di Sopra, oggi si sviluppa su una superficie di 5 ettari all’interno del Parco delle Dolomiti Friulane, dove possono essere osservati esemplari di lince, volpe, cervo e gufo. Nelle giornate di Pasqua e Pasquetta, l’area faunistica Parulana resterà aperta dalle 11 alle 17, con possibilità di ristoro. Fino al mese di giugno sarà possibile visitare l’area sabato, domenica e festivi, dalle 11 alle 17, mentre per il periodo estivo sono previste aperture da martedì a domenica. Per informazioni visitare il sito www.areafaunisticafornidisopra.it

Commenti (0)
Comment