Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Ecco tutti i vincitori

Cultura e Spettacolo
14 maggio 2018

Palmanova, assegnate 15 borse di studio

a cura della redazione
Chiusa la sesta edizione del concorso musicale internazionale, con oltre mille giovani talenti da tutto il mondo
CONDIVIDI
25296
Cultura e Spettacolo
14 maggio 2018 della redazione

1150 giovani esecutori, fino ai 24 anni d'età, sono stati i protagonisti della sesta edizione del Concorso Musicale Internazionale Città di Palmanova. Due le sezioni del concorso, il Premio Palmanova Città Unesco, destinato alle scuole, e il Premio corale Lucia Ferigutti.

Quindici le borse di studio assegnate. Nella sezione solisti ha svettato, con un punteggio di 100/100 e lode, la giovanissima violinista inglese Paloma Bharucha, cui è spettata una borsa di studio di 200 euro; analogo importo è stato assegnato a Nenad Milosavljevic, esibitosi al pianoforte (100/100), a Erin Bjelinski (pianoforte, 100/100) e Zuzanna Szczygiel (pianoforte, 100/100).

Nella sezione musica da camera i vincitori delle borse di studio (del valore di 250 euro) sono il Melausch Quintet (punteggio di 99/100) e Whatsharp (98/100), mentre nella sezione orchestre e cori la vittoria è andata al Liceo Einstein di Piove di Sacco (punteggio di 98/100) e all'Istituto comprensivo n.4 di Vicenza - scuola secondaria di primo grado "A. Barolini" (98/100): per entrambi borsa di studio di 350 euro.

Nella sezione scuole di musica private e conservatori è stata assegnata una borsa di studio di 500 euro per il miglior punteggio (ottenuto sommando i primi 4 migliori punteggi conseguiti dagli iscritti alle sezioni solisti, gruppi, orchestre): ha vinto, con 350 punti, il Conservatorio Statale di Musica Giuseppe Tartini di Trieste.

Sempre di 500 euro l'importo della borsa di studio assegnata nella sezione scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, secondarie di primo e secondo grado a indirizzo musicale: il miglior punteggio complessivo (376 punti) è dell'Istituto comprensivo di Tavagnacco - scuola secondaria di primo grado "E. Feruglio", distintasi per i cinque premi dal punteggio di 85/100 in su conseguiti. Per tale ragione l'istituto si è aggiudicato un'ulteriore borsa di studio di 500 euro.

Nella sezione cori voci bianche hanno vinto il coro Otroski Pevski Zbor Osnovne Sole Smarie Pri Kopri (punteggio di 98/100, borsa di studio di 400 euro)  e il Coro Fran Venturini di Domio (con 96/100; borsa di studio di 250 euro).

Nella sezione cori giovanili è stato premiato il Coro giovanile Nuove Armonie di Abano Terme (95/100, borsa di studio di 250 euro).

Il Premio corale Lucia Ferigutti, riservato al coro del Friuli Venezia Giulia che ha conseguito il punteggio migliore, è andato al Coro Fran Venturini di Domio, che ha totalizzato un punteggio di 96/100. La borsa di studio ammonta a 400 euro.

 

«Emozioni incredibili», dicono dallo staff promotore del concorso, promosso dall’Accademia Musicale Città di Palmanova, dalla Scuola di Musica Comunale di Bagnaria Arsa e dalla Scuola di Musica Comunale di Mossa (Rete “Legatura di Valore”) in collaborazione con i Comuni di Palmanova, Bagnaria Arsa, Mossa e con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia (nonché, per la prima volta nella storia del concorso, dei Comuni di Grado e Aquileia).  

Tra gli organizzatori dell’evento Nicola Fiorino (presidente), Annamaria Viciguerra (direzione artistica per il concorso strumentale) e Denis Monte (direzione artistica per il concorso corale). «I numerosi musicisti iscritti al concorso - sottolineano - non  hanno scoraggiato le giurie, che sotto la sapiente direzione dei maestri Franco Poloni, Giorgio Lovato e Fabio Alberti  hanno ascoltato  e giudicato con equilibrata autorevolezza. Il concorso ha visto spiccare moltissimi talenti, dall’Italia e da ben  venti nazioni estere. Quindici le orchestre partecipanti, 164 i solisti, che hanno convinto la giuria  a elargire ben quattro 100/100, di cui uno con  lode».

Gli eventi collaterali. Di spicco le proposte che hanno fatto da corollario al Concorso: si sono esibiti il Coro della Superiore Università di Udine, l’Orchextrà del Liceo Carducci Dante di Trieste, il pianista estone Leo Dubovsky, premio “Filippo Trevisan” 2017, e infine il Piccolo Coro Artemia, premio “Lucia Ferigutti” 2017. Ottimo il ritorno turistico (le strutture alberghiere del circondario sono state prese d’assalto da centinaia di ragazzi), tant'è che l’associazione Commercianti di Palmanova ha voluto mettere anch'essa a disposizione un premio.

Commenti (0)
Comment