Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Il piano della CDA di Talmassons

Attualità
27 luglio 2018

Welfare aziendale, dal FVG un nuovo modello

di redazione (fonte CDA)
Dall'acquisto di libri scolastici alla spesa di prodotti a km zero, fino all'utilizzo dell'autolavaggio dell'azienda. "Vogliamo che i lavoratori si sentano a proprio agio"
CONDIVIDI
26212
I dipendenti CDA alla presentazione del Piano di welfare aziendale
Attualità
27 luglio 2018 di redazione (fonte CDA)

Scuola, informazione, sanità, spesa alimentare e agevolazioni in azienda: la CDA di Talmassons, società di gestione di distributori automatici, annuncia uno speciale piano di welfare aziendale per i propri lavoratori.

In occasione della presentazione del report di sostenibilità 2016-2017 CDA ha ufficializzato le iniziative che quest’anno ha deciso di intraprendere per il benessere dei propri collaboratori. Per garantire il libero accesso a formazione e informazione è stata attivata una piattaforma per l’acquisto di libri scolastici e di lettura con un importo a carico dell’azienda per ogni collaboratore, mentre sul fronte della sanità è stata individuata un’assicurazione sanitaria integrativa, che si aggiunge a quella già esistente per obblighi contrattuali. Per favorire l’organizzazione degli acquisti alimentari è stato scelto di attivare, in collaborazione con Centro Dolce Friuli, uno speciale servizio per fare la spesa con agevolazioni economiche da casa o in azienda, mentre grazie all’adesione al progetto Orto in Tasca i dipendenti possono godere di uno sconto sull’acquisto di frutta e verdura a km 0. Infine, è stato messo a disposizione l’autolavaggio aziendale per due volte al mese ed è stata data la possibilità di ricevere pacchi e corrispondenza personale utilizzando l’indirizzo postale dell’azienda.

«CDA – afferma Fabrizio Cattelan, CEO di CDA – intende proseguire con una nuova formula l’impegno verso i propri lavoratori. Nel 2016 e 2017 avevamo scelto di condividere con il nostro personale parte degli utili, con il 2018 abbiamo deciso sia di proseguire su questa strada, attraverso la distribuzione di 30.000 euro, sia di puntare ulteriormente sul welfare aziendale con un piano strutturato. Attraverso un’indagine interna – prosegue l’imprenditore – sono stati identificati i bisogni concreti dei lavoratori e le tipologie d’intervento più idonee in tema di assistenza sanitaria, educativa, economica, sociale. Così, è stato possibile selezionare una rosa di servizi e strumenti utili e tangibili per i lavoratori CDA. Il nostro obiettivo è lavorare sempre più a favore di una dimensione aziendale in cui i lavoratori si sentano a proprio agio».

Commenti (0)
Comment