Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Progetto da 3.500 euro

Attualità
15 ottobre 2018

Palmanova immortalata sulle tessere FIASP

di redazione (fonte Comune di Palmanova)
Siglato un accordo con la Federazione Italiana Amatori Sport per Tutti: sulle 40.000 card dei suoi tesserati in tutta Italia ci sarà l'immagine della città stellata
CONDIVIDI
27094
Il sindaco Martines, in centro, con la tessera in mano
Attualità
15 ottobre 2018 di redazione (fonte Comune di Palmanova)

Sarà la Fortezza di Palmanova, patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO, la città rappresentata sulle 40.000 tessere 2019 della Federazione Italiana Amatori Sport per Tutti.

Il progetto nasce dall’accordo tra il Comune e la federazione nazionale.

“È una grandissima vetrina: il nome e la foto della città stellata sarà stampata sulle tessere che migliaia di atleti, di tutta Italia, utilizzeranno quasi ogni domenica partecipando alle oltre 1.000 manifestazioni che la FIASP organizza durante l’anno. Un modo per incuriosire e stimolare le persone a venire a Palmanova e apprezzare la sua unicità”, dichiara il sindaco Francesco Martines.

Il costo totale del progetto è di 3.500 euro.

“Tutte la attività che realizziamo – aggiunge – Umberto Brini, Presidente FIASP della provincia di Udine – nascono con l’obiettivo di favorire la pratica sportiva ma anche socializzare e conoscere nuove persone e luoghi, paesaggi e ambienti che, passando solo in automobile, non potremmo apprezzare e che solo a piedi possono essere goduti a pieno”.

In un messaggio inviato dal presidente nazionale FIASP Alberto Guidi, si ringrazia il Comune di Palmanova “per il progetto condiviso e per l’importante intuizione sulla collaborazione tra pubblico e privato. LA FIASP è protagonista principe nel mondo del ludico-motorio, della socializzazione, dello stare insieme, del contatto con gli altri, con la natura, con le ricchezza delle idee e del confronto. Attenta nel coordinarsi su una progettualità sostenibile con tutti, per un dialogo dai giovani agli anziani, dai praticanti a vario livello della discipline sportive a coloro che godono di una passeggiata a passo libero, tranquilla e corroborante, a contatto con la natura, veicolando in tale percorso contatti, idee e cultura”.

Commenti (0)
Comment