Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Decimo anniversario per Future Wines

Attualità
23 novembre 2018

Vino, nuovo successo per le aziende friulane

di redazione (fonte Cciaa Udine)
Il progetto realizzato da una cinquantina di aziende coordinate dalla Camera di Commercio di Pn-Ud nuovamente primo in graduatoria regionale per la prossima edizione
CONDIVIDI
27529
L'evento OCM negli Stati Uniti
Attualità
23 novembre 2018 di redazione (fonte Cciaa Udine)

Dieci progetti presentati e ammessi alla graduatoria per i fondi Ocm vino, per due volte primi nella classifica regionale, nel 2013 e proprio nell’ultima recentemente approvata, in partenza il prossimo anno.

È felice il “compleanno” di Friuli Future Wines, l’associazione temporanea di imprese capitanata dalla Camera di Commercio di Pordenone-Udine che si rinnova ogni anno. Nel progetto in corso le aziende sono 49, nel prossimo 44.

In questo percorso, come spiega il presidente Giovanni Da Pozzo, «le aziende si alleano per promuoversi sui mercati extraeuropei, con il coordinamento Cciaa, muovendosi dunque con la forza di una rete e un importante lavoro di squadra. Contemporaneamente, ciascuna impresa è libera di scegliere a quali iniziative di promozione partecipare e a che mercati rivolgersi». Questo, secondo il presidente, «è di certo uno dei segreti del successo del progetto, che è finanziato per il 50% dalle aziende stesse e per la restante metà è di contribuzione pubblica, tramite fondi europei, erogati attraverso il Ministero delle politiche agricole e la Regione, che ringraziamo».

In dieci annualità sono stati presentati progetti per complessivi 9 milioni 231 mila euro, di cui 5 milioni destinati alla promozione sul mercato degli Stati Uniti, 830 mila su quello russo, 1,7 milioni verso la Cina, 933 mila al Giappone. Al Canada e all'area Sud Est Asiatica, mercati di più recente inserimento in progetto, rispettivamente oltre 200 mila euro.

Sono migliaia gli eventi all'estero a cui le aziende hanno potuto partecipare, una serie di attività tra fiere, workshop, incontri b2b, degustazioni guidate, wine dinner, promozioni negli store e supermercati. Sono inoltre centinaia anche gli operatori accolti in regione in modalità “incoming”. Nella campagna dell'anno scorso, ad esempio, si sono contate 169 partecipazioni aziendali a 69 tra fiere e workshop dedicati proposti nei 14 mesi di svolgimento, oltre a tutte le altre attività ammesse dal progetto.

Se il progetto Ocm è di certo uno dei fiori all’occhiello dell’attività promozionale per le aziende vitivinicole promossa dalla Cciaa, l’ente camerale ha in programma anche tutta un’altra serie di iniziative per valorizzare le imprese del comparto food&wine, sempre consultabili nel calendario dell’Internazionalizzazione sul sito www.ud.camcom.it, dov’è prevista anche una specifica modalità di ricerca per settore produttivo.

I prossimi eventi in programma sono le Borsa vini nelle Isole Britanniche e nel Benelux, il Foodex Japan e anche un corso su come affrontare la Gdo, solo per citarne alcune.

Commenti (0)
Comment