Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al via il primo di 15 appuntamenti

Cultura e Spettacolo
20 giugno 2019

Grado, musica a quattro stelle per il Solstizio d'Estate

di redazione (fonte Grado Turismo)
La “Movie Chamber Orchestra” in concerto alle 4 del mattino sulla Diga. Primo atto di un intenso calendario di appuntamenti
CONDIVIDI
30115
Cultura e Spettacolo
20 giugno 2019 di redazione (fonte Grado Turismo)

La giornata del 21 giugno  - Solstizio d’Estate  - a Grado, inizierà con il Concerto al “sorgere del sole” nello scenario del mare dell’Isola d’Oro.

“Musica a 4 Stelle” aprirà così, infatti, la sua 35ma stagione all’insegna della grande musica (alle ore 4 del mattino), con solisti e orchestre provenienti da tutto il mondo che si esibiranno nelle più belle locations dell’Isola, partendo proprio dalla rotonda sul mare di Riva Nazario Sauro.

Per l’occasione si esibirà la “Movie Chamber Orchestra”, ensemble che eseguirà le più famose colonne sonore del cinema, in particolar modo quelle di Ennio Morricone, introdotte da Leonardo Tognon. L’orchestra è composta da musicisti di altissimo livello impiegati costantemente nelle produzioni cinematografiche e, quindi, garanzia della qualità di esecuzione. In particolar modo due componenti (Elena Borgo e Giorgio Tortora) hanno inciso e, successivamente, sono stati premiati al Festival di Cannes per la colonna sonora del film vincitore “In the Mood for Love” (2000) di Kim Kar Way e, da allora, presenti in molte produzioni internazionali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La manifestazione, voluta dall’amministrazione comunale di Grado con l’assessore alla Cultura Sara Polo in prima linea, inaugurerà il calendario generale di “Musica a 4 Stelle”. Tra gli eventi in programma anche la nuova edizione del concerto intitolato “La magia dell’Ottavino” che vedrà protagonista Nicola Mazzanti, oltre al quartetto “American Free Stamp quartet” che eseguirà “Quartetto per la fine dei Tempi” (1941) che Olivier Messiaen compose nel campo di concentramento di Görlitz, oltre alle scatenate violiniste di ArTime Quartet & Fusion Orchestra, un gruppo che rilegge i classici musicali in chiave moderna. Due assaggi dei 15 appuntamenti in calendario.

Gli eventi saranno tutti a ingresso libero.

Commenti (0)
Comment