Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nuovi appuntamenti per Carniarmonie

Cultura e Spettacolo
30 luglio 2019

Musica da camera e jazz corale, tra il Friuli e il mondo

di redazione (fonte Carniarmonie)
Dall'Opter Ensemble al NuVoices Project di Rudy Fantin: una settimana di grandi concerti nella montagna friulana
CONDIVIDI
30556
NuVoices
Cultura e Spettacolo
30 luglio 2019 di redazione (fonte Carniarmonie)

La seconda settimana del festival Carniarmonie prosegue tra eccellenze friulane e nomi internazionali.

Mercoledì 31 luglio alle ore 20.45 nella Pieve di S. Martino a Villa di Verzegnis, il trio composto da Francesco Lovato al violino, Guglielmo Pellarin al corno e Federico Lovato al pianoforte, raccolto nel nome Opter Ensemble, eseguirà un programma con opere di Mozart, Richard Strauss e Brahms. Il trio è composto da giovani eccellenze friulane e venete: una formazione insolita per un elegante programma cameristico.

Venerdì 2 agosto alle ore 20.45 a Palazzo Veneziano di Malborghetto è di scena Romantico Duo, formazione cameristica composta dal violista Luca Ranieri e dal pianista Matteo Andri, nell’esecuzione di un repertorio tutto ottocentesco, con Mendelssohn, Schumann e Brahms, tra Sonate e Adagi.

Sabato 3 agosto alle ore 20.45 alla Sala L’Alpina di Comeglians, la formazione corale The NuVoices Project diretta dal pianista e arrangiatore Rudy Fantin, presenterà il nuovo progetto “Aiar par lis montagnis”, pensato investigando profondità e altezze della montagna, in un crossover di generi e forme veicolate principalmente dalla lingua friulana, ma non solo. Oltre a brani rivisitati di De Marzi, Picotti, Garzoni e Zardini, non mancheranno composizioni di autori contemporanei e classici del repertorio gospel e afroamericano.     

Domenica 4 agosto alle ore 20.45 nella Pieve dei Santi Ilario e Taziani ad Enemonzo, il Cenacolo Musicale, un sestetto di riconosciuti musicisti e studiosi delle forme del barocco, saranno protagonisti del concerto dal titolo “Care luci del mio bene”, tra opere di Bononcini e Haendel, a simulare i “duelli musicali” in uso all’epoca. Come accadde tra i due grandi compositori negli anni londinesi nel corso del Settecento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutte le informazioni su www.carniarmonie.it 

Commenti (0)
Comment