Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al Salone dell'Auto

Sport
23 settembre 2019

Francoforte catturata dall'ecologia goriziana

di redazione (fonte Miko)
La microfibra ecologica Dinamica sfoggiata dalle grandi marche automobilistiche presenti in Germania. L'ad Terraneo: "Orgogliosi di essere carbon neutral"
CONDIVIDI
31133
Sport
23 settembre 2019 di redazione (fonte Miko)

Il futuro dell’automotive è elettrico e sempre più orientato a collaborare con aziende green e selezionare materiali ecosostenibili per i rivestimenti degli interni. L’ennesima conferma arriva dal Salone di Francoforte 2019, dove Dinamica®, la prima microfibra ecologica made-in-Italy prodotta dalla Miko S.r.l. di Gorizia, ha i riflettori puntati. L’impronta che porterà la realtà isontina a diventare carbon neutral in 5 anni ha conquistato case automobilistiche come Mercedes-Benz, Porsche, Volkswagen, Ford, Land Rover, Skoda, Mini e Smart che l’hanno voluta per rivestire diverse new entry presentate al Salone.

Il successo di Dinamica® a Francoforte inizia soprattutto a bordo di alcuni modelli ad alimentazione elettrica, a partire dalla Taycan, la prima auto di PORSCHE full electric e leather-free al suo debutto mondiale. Anche MERCEDES-BENZ stupisce i più appassionati con alcuni nuovi modelli della famiglia "EQ", come il Suv EQC 400 zero emission, mentre allo stand VOLKSWAGEN la casa di Wolfsburg lancia la sua prima full electric, la monovolume compatta ID.3, che condensa presente e futuro in un unico modello.

 “Diventare carbon neutral – afferma Lorenzo Terraneo, amministratore delegato dell’azienda Miko produttrice di Dinamica® – è un dovere sociale e morale, a cui nessuna realtà che opera con ricadute a livello globale può sottrarsi. Noi di Miko abbiamo accolto la sfida del Climate Change, con un progetto di ripristino e conservazione di un bosco del territorio nazionale. In 5 anni puntiamo a compensare la CO2 emessa dalla nostra organizzazione al 100% e diventeremo carbon neutral. Investire e operare in questa direzione è fondamentale se vogliamo garantire un prodotto che sia da un lato sempre più performante e dall’altro sempre più in linea con le esigenze di sostenibilità imposte dal mercato e necessarie per l’intero pianeta”.

Commenti (0)
Comment