Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al via gli "Aperitivi di Chamber Music"

Cultura e Spettacolo
30 settembre 2019

Musica da camera per le domeniche goriziane

di redazione (fonte Chamber Music)
Dal 6 al 27 ottobre quattro concerti a ingresso gratuito. Apertura con gli sloveni Slowind
CONDIVIDI
31189
Cultura e Spettacolo
30 settembre 2019 di redazione (fonte Chamber Music)

L’autunno goriziano si tinge di musica con gli Aperitivi di Chamber Musicdal 6 al 27 ottobre sono in arrivo quattro domeniche concerto per salutare i tramonti d’autunno sulle note della musica: appuntamento alle 18 nella cornice di Palazzo de Grazia (via Oberdan 15, Gorizia). 

Domenica 6 ottobre l’incipit sarà nel segno di una delle più blasonate formazioni slovene, gli Slowind, Quintetto a fiati composto dalle prime Parti dell’Orchestra Filarmonica di Lubiana. Omaggio al Fagotto per questo concerto che vedrà protagonisti Aleš Kacjan flauto, Matej Šarc oboe, Jurji Jenko clarinetto, Metod Tomac corno e Paolo Calligaris fagotto, su frizzanti pagine musicali di Wolfgang Amadeus Mozart (Serenata in do minore KV 388 Nacht Musik, dall’Ottetto di fiati), Giulio Briccialdi (Quintetto per fiati in re maggiore op.124) e György Ligeti (6 Bagatelle per quintetto di fiati). Slowind è un complesso sinfonico di ricchissima tradizione musicale, iniziata a Lubiana nel 1701. Il repertorio dell’ensemble include le maggiori opere classiche per quintetto di fiati, ma anche i più recenti lavori dei compositori contemporanei, riletti in molti festival e stagioni concertistiche in Europa e nel mondo, dagli Stati Uniti al Canada, Messico, Mongolia, Giappone). 

Domenica 13 ottobre, sempre alle 18 il focus musicale si sposta dal Fagotto alla Viola con il Trio Hegel, al secolo David Scaroni violino, Davide Bravo viola e Andrea Marcolini violoncello. A Gorizia presenteranno musiche di Franz Joseph Haydn (Trio in sol maggiore op.53 n.1) e Wolfgang Amadeus Mozart (Divertimento in mi bemolle maggiore K563).

 Domenica 20 ottobre riflettori sul violoncello con la solista Erica Piccotti, in un concerto dedicato all’architetto Barbara Fornasir. Il programma sarà scandito da musiche di Johann Sebastian Bach (Suite n.3 in do maggiore BWV 1009), Carlo Alfredo Piatti (dai Capricci op.25, Capriccio n.1 Allegro quasi Presto e Capriccio n.6 Adagio largamente) e Gaspar Cassadó (Suite in re minore 1926). 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Finale domenica 27 ottobre per un concerto dedicato alle voci giovani, in compagnia del Duo Veles, ovvero Mateja Petelin soprano e Pavel Cyargeenka chitarra e del Duo Perišić – Tull, baritono e fiarmonica. In programma l’esecuzione di Four French Folk Songs di Mátyás Seiber, Canciones Españolas Antiguas da Federico García Lorca e Coplas del pastor enamorado di Joaquín Rodrigo.  Il Duo Milan Perišić baritono e Mitja Tull fisarmonica proporrà invece 7 Romanze da salotto per voce e fisarmonica: sia il baritono serbo che il fisarmonicista sloveno sono attualmente specializzandi al Conservatorio Tartini di Trieste.

Tutti i concerti sono a ingresso libero.

Commenti (0)
Comment