Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Positivo il bilancio del 2019

Attualità
19 gennaio 2020

Costumi Bisiachi, di slancio verso i vent'anni

di Livio Nonis
Prevista la promozione del territorio anche all'estero, con eventi in Ungheria, Austria, Germania e Slovenia
CONDIVIDI
32483
Il Coro del Gruppo Costumi Tradizionali Bisiachi ospite nello studio tv di Antenna 3
Attualità
19 gennaio 2020 di Livio Nonis Image

È stata, come di consueto, ricca di spunti e di ospiti l'assemblea annuale del Gruppo Costumi Tradizionali Bisiachi tenutasi a Turriaco.

Una gremita sala consiliare ha assistito alla relazione della presidente Caterina Chittaro che ha presentato la variegata attività di un anno ricco di soddisfazioni, per un'associazione che giungerà, a dicembre 2020, a festeggiare i suoi 20 anni di attività. Non è mancata l’amarezza, condivisa da tutti i presenti, per non aver ottenuto per pochi punti un finanziamento regionale sulla Cultura Etnografica, proprio il settore predominante, del lavoro del Gruppo.

Un 2019 con quasi un centinaio di eventi, diffusi su tutto il territorio regionale, in Italia e all’estero. Grande l'impegno nel sociale con il Progetto VariEtà che vede i volontari del Gruppo costantemente presenti in 17 case di riposo della regione.

Promozione della cultura, della formazione, della salvaguardia delle tradizioni con i corsi di lingue, di tombolo, di ballo, le mostre, le pubblicazioni, le conferenze, i viaggi alla riscoperta della storia dei luoghi. Un'ampia scelta di opportunità che gli oltre 300 soci sostenitori dimostrano di gradire.

Ma soprattutto tanta promozione turistica del territorio, grazie alle sfilate internazionali e a un'attività corale sempre più intensa e sempre più gratificante. Sono ormai tre i gruppi corali che l'associazione coltiva, grazie alla direzione della maestra Caterina Biasiol, dai piccolissimi Mini Diman (4-7 anni) al coro degli adulti, passando per i pluripremiati Diman (8-14 anni). Un investimento sulle nuove leve iniziato 10 anni fa e che oggi frutta i suoi risultati, facendo ben sperare per il futuro e rendendo ancora più particolari le esibizioni del Gruppo, capace di portare sul palcoscenico, in un unico spettacolo, dai bambini in età prescolare agli anziani, particolarità che ha attratto l'attenzione di radio e TV nazionali.

Un obiettivo difficile da raggiungere, ma, come ha sottolineato la presidente della Fondazione CARIGO, Roberta Demartin, alla portata del Gruppo Costumi che lavora alacremente e fa davvero integrazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lungimiranza delle idee e concretezza nella loro realizzazione sono le caratteristiche riconosciute al Gruppo dalle autorità politiche presenti, dal vicesindaco di Turriaco ai sindaci di San Pier d'Isonzo e Staranzano, all'assessore alla cultura del comune di San Canzian d’Isonzo, al consigliere regionale Diego Moretti. Parole di lode sono state espresse anche dai rappresentanti di USCI, Lions Club Cormons-Gradisca d’Isonzo, BCC Turriaco, Ente Giuliani nel Mondo, tutti soggetti con cui il Gruppo collabora da tempo, a dimostrazione del proprio ruolo di riferimento in tutto l'Isontino.

Anche per il 2020 gli impegni si profilano interessanti e prestigiosi: ancora corsi di formazione, di vocalità, di ballo, di acquerello, di lingue straniere, con insegnanti di alto profilo professionale. Poi promozione del territorio in Ungheria, Austria, Germania e Slovenia e in diverse località interregionali, mostre e pubblicazioni, realizzate come al solito puntando sulla qualità. Attività di volontariato sociale nelle case di riposo e naturalmente ancora concerti e spettacoli per tutti i tre cori.

Commenti (0)
Comment