Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Sabato il finissage

Cultura e Spettacolo
14 febbraio 2020

Turriaco, successo per la mostra di Sandra Borri

di Livio Nonis
Nei suoi disegni a china l'ispirazione dettata dalla natura
CONDIVIDI
32861
Cultura e Spettacolo
14 febbraio 2020 di Livio Nonis Image

Si chiude sabato la mostra di Sandra Borri ospitata presso l'atrio del municipio di Turriaco. L'autrice, di origine turriachese, ma residente a Gradisca d'Isonzo, si è lasciata ispirare dalla natura per questi disegni a china che compongono l'esposizione.

"Inaspettatamente - racconta Sandra Borri - mi ritrovai a disegnare motivi floreali, con la fantasia creavo dei fiori decorandoli con i più svariati particolari. Successivamente ho aggiunto animali fantastici, farfalle, uccelli, in cerca del loro fiore. Petali, foglie, rami in movimento, mossi dal vento, quasi volessero sussurrare musicalità, perché tutto diventi una danza, dando ritmo alla vita".

Sono disegni che esprimono spontaneità e semplicità, indugiando nella riflessione, nel compiacimento per la propria emozione, nella dimensione del sogno in un tempo in cui tutto accade troppo velocemente e non siamo spesso in grado di fermare i momenti più belli della vita. Ogni disegno è abbinato a un haiku, una breve poesia giapponese di tre versi e 17 more, che permette di cristallizzare il momento, passandolo al lettore, trasferendogli le emozioni che hanno ispirato il poeta, l'ajgjn, l'autore dell'haiku.

Una mostra insolita che però ha colpito nel segno a giudicare dai commenti lasciati dai visitatori nel libro firme a disposizione nell'atrio.

Commenti (0)
Comment