Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Evento “Rispettiamocinstrada”

Attualità
23 febbraio 2020

Dal Friuli a Roma per i ciclisti morti in strada

a cura della redazione
Mauro Buoro ha voluto presenziare alla manifestazione in piazza del Colosseo. “Sono rimasto turbato dalle storie delle vittime”
CONDIVIDI
32996
Mauro Buoro, con la bandiera blu del Friuli, assieme ai rappresentanti delle altre associazioni
Attualità
23 febbraio 2020 della redazione

Anche il friulano Mauro Buoro da Ruda, già protagonista della lotta contro l’obesità, ha voluto presenziare alla manifestazione “Rispettiamocinstrada", organizzata in piazza del Colosseo a Roma dalla FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), assieme a numerose altre associazioni, tra cui l’associazione “Marco Scarponi”, composta da mamme e papà che hanno subito la scomparsa dei propri cari sulle strade di tutta Italia, ma anche realtà di ciclisti, cicloviaggiatori e perfino motociclisti rimasti vittime di incidenti provocati da automobilisti indisciplinati.

“Sono rimasto molto turbato – ha dichiarato Buoro – nel vedere e sentire le loro storie: tante mamme hanno denunciato alle istituzioni veri propri omicidi stradali, non trovando tuttavia giustizia. Così oggi volevano fare sentire la loro voce, chiedendo il perché di tanti processi finiti in nulla, senza una logica spiegazione”.

All’evento erano presenti anche il presidente Federazione Ciclistica Italiana, Renato di Rocco, e il CT della Nazionale di ciclismo, Davide Cassani.

“Ho voluto partecipare a questa manifestazione – ha concluso Buoro – perché non se ne può più. Avevo con me la bandiera del Friuli, perché desideravo far sentire non solo la mia vicinanza ma quello di un intero territorio”.

Commenti (0)
Comment