Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

+27% rispetto all’anno prima

Turismo
26 febbraio 2020

Palmanova, boom di visite alle Gallerie di contromina del Rivellino

di redazione (fonte Comune di Palmanova)
Oltre 6.500 visitatori durante il 2019. I mesi primaverili e autunnali quelli con il maggior afflusso
CONDIVIDI
33060
Trivio nelle Gallerie di Contromina (ph. Comune di Palmanova)
Turismo
26 febbraio 2020 di redazione (fonte Comune di Palmanova)

Le Galleria di contromina 2R del Rivellino a Palmanova segnano un aumento di visitatori in doppia cifra: +27% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Da aprile a dicembre 2018 segnavano 3.412 visitatori, nello stesso periodo del 2019, 4.678. I mesi di maggiore afflusso sono quelli primaverili e quelli autunnali, marzo-aprile e settembre-ottobre.

Nell’intero 2019 si sono registrati in totale 6.542 visitatori.

È di due anni fa (il 29 dicembre 2017) l’inaugurazione ufficiale del percorso di visita attrezzato e illuminato delle Gallerie del Rivellino. Tutta la cinta bastionata di Palmanova è percorsa, nel suo sottosuolo, da un sistema di gallerie, alcune delle quali percorribili e visitabili. Quelle costruite all’interno dei rivellini furono chiamate gallerie di contromina perché all’occorrenza potevano essere minate e fatte esplodere per danneggiare i nemici in avvicinamento. Realizzate dal Provveditore Generale Girolamo Corner, nel 1675, hanno una profondità di 9 metri e si snodano per diverse centinaia di metri sotto terra.

L’area attrezzata, lunga circa 250 metri, è visitabile ogni sabato e domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 (in orario invernale) o dalle 16 alle 19 (in orario estivo). Informazioni e aperture infrasettimanali per gruppi, solo su prenotazione, telefonando allo 0432 92 48 15.

A ottobre 2018 fu riaperta alle visite guidate la prima delle due logge di Baluardo Donato, quella dotata di galleria di Sortita. Agli angoli di ogni baluardo, gli orecchioni, i costruttori della Fortezza realizzarono due logge per i soldati. Quella collocata sul lato sinistro del baluardo è dotata di una rampa di sortita che collega direttamente all’esterno delle fortificazioni. Questa veniva utilizzata per i movimenti delle truppe, anche dotate di picche fino a sei metri di lunghezza, e per le milizie a cavallo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ad aprile 2019 viene riqualificata e riaperta anche la seconda loggia, utilizzata dalle truppe come posto di guardia e di ricovero, con la relativa riservetta destinata al deposito di polveri, oltre ad un doppio nuovo belvedere panoramico sulle fortificazioni. Si completa così la riqualificazione del Bastione meglio conservato della Fortezza di Palmanova, tra Porta Cividale e Porta Udine.

Commenti (0)
Comment