Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

L'Equipe Base arrivata ugualmente in città

Attualità
27 febbraio 2020

Fiumicello, la Marcia per la Pace ritorna in autunno

di redazione (fonte Marcia per la Pace)
Nuovi sviluppi per l'evento internazionale dopo i problemi correlati al Coronavirus
CONDIVIDI
33122
Attualità
27 febbraio 2020 di redazione (fonte Marcia per la Pace)

L’Equipe Base è arrivata a Fiumicello Villa Vicentina. A causa dell’emergenza coronavirus non si sono potute realizzare le attività previste, quindi è stato deciso di organizzare in incontro privato con la delegazione internazionale della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza.

In Piazza Falcone e Borsellino il gruppo è stato da un piccolo gruppo di persone dell’Auser che desideravano esporre la creazione artistica di Franco, la Colomba della pace. Abbiamo scattato una foto e con i marciatori ci siamo ritrovati nel locale che ospita il Governo dei Giovanni.

È stato molto commovente ritrovarsi in questo locale nel quale Giulio Regeni ha trascorso quattro anni come consigliere e poi come sindaco del Governo dei Giovanni.

Dopo i saluti del Comitato Promotore di Fiumicello Villa Vicentina, Rafael de la Rubia, ideatore della Marcia Mondiale, umanista, è intervenuto per ringraziare e comunicare il suo messaggio di Pace e Nonviolenza. Deepak Vyas, presidente fondatore di The Global Trust, realtà indiana che aspira a creare "Il mondo intero come villaggio globale" ha chiesto un minuto di silenzio per onorare il ricordo di Giulio Regeni. Ogni componente della delegazione, composta di Cecilia Umana Cruz, Marly Arévalo Patiño Andrés Salazar White, ha portato la sua testimonianza, coinvolgendo tutti i presenti.

Successivamente sono intervenuti, Paola Deffendi, don Pier Luigi di Piazza e don Luigi Fontanot.

Dopo una breve passeggiata lungo le vie dei Diritti dell’Infanzia, il gruppo è giunto in Municipio per un breve saluto del sindaco Laura Sgubin. Dopo lo scambio di omaggi, il sindaco ha risposto positivamente a due domande: appoggiare l’appello dell’I.C.A.N. (International Compaign to Abolish Nuclear Weapons) premio Nobel per la Pace 2017 e sostenere con modalità da definire, il Comune di Pirano in Slovenia come “Ambasciata di pace” per il Mediterraneo, mare di Pace.

Il Comitato nazionale della Marcia Mondiale per la Pace e la nonviolenza ha deciso, in accordo con gli organizzatori, di rimandare la Marcia Italiana in autunno quando le scuole avranno ripreso l’anno scolastico 2020/2021.

Commenti (0)
Comment