Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Iniziativa di pordenonelegge

Cultura e Spettacolo
19 marzo 2020

Da Pordenone stand-up poetico per l'arrivo della primavera

di redazione (fonte pordenonelegge)
Il Coronavirus non ferma la tradizionale Festa della Poesia: sabato poeti e poetesse si alterneranno in diretta web per regalare versi di speranza
CONDIVIDI
33303
Maddalena Lotter
Cultura e Spettacolo
19 marzo 2020 di redazione (fonte pordenonelegge)

Nonostante la pandemia, sabato 21 marzo, ancora una volta, pordenonelegge festeggia la Giornata Mondiale della Poesia.

Lo farà dando appuntamento a tutti alle 10 sui canali social del festival (facebook, instragram e twitter), per la messa online di “qui, ancora … il 21 marzo, per incontrarci nella poesia”, lo stand up poetico che vedrà protagoniste le voci di tante giovani autrici e autori italiani.

Poetesse e poeti si alterneranno per noi, sabato 21 marzo, con i loro versi, nel progetto curato da Valentina Gasparet, Alberto Garlini, Gian Mario Villalta e Roberto Cescon, promosso da Fondazione Pordenonelegge.

In ordine di apparizione, leggeranno Maria Borio ("Soppesi la mia vocazione da “L’altro limite”, LietoColle-Pordenonelegge 2017), Tommaso Di Dio (“Guardo la porta” da “Verso le stelle glaciali”, Interlinea 2020), Marco Pelliccioli (“Cantieri e" inedito, uscito su “La Repubblica” del 9 marzo 2020), Maddalena Lotter (“More” da “Verticale”, LietoColle-Pordenonelegge 2015), Eleonora Rimolo (“Ci hanno detto di uscire il meno possibile” da “La terra originale”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Bernardo De Luca ("Dentro e fuori" da “Misura”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Naike Agata La Biunda (“U sapemu c’a biddizza ammucciata cc’o sangu” da “Accogliere i tempi ascoltando”, LietoColle-Pordenonelegge 2017), Giulia Rusconi (“Quando la gente sta seduta attorno al tavolo” da “Suite per una notte”, LietoColle-Pordenonelegge 2014), Alessandro Grippa (“Via San Pietro” da “Opera in terra”, LietoColle-Pordenonelegge 2016), Laura Di Corcia  (“Il giallo è quel meccanismo estraneo” da “Alfabetiere privato”, LietoColle-Pordenonelegge 2016), Gian Maria Annovi (“Il libro attende” da “Persona presente con passato imperfetto”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Azzurra D’Agostino (“Le foglie nuove” da “In tutte le direzioni”, LietoColle-Pordenonelegge 2018) e Greta Rosso (“Sposami a pranzo” da “Manuale di insolubilità”, LietoColle-Pordenonelegge 2015).

La primavera poetica di pordenonelegge giunge al culmine della staffetta lanciata sul web e sui social sabato scorso, per offrire, attraverso #unapoesialgiorno, nuovi approdi di bellezza e resilienza. Un countdown per guardare insieme alla primavera, e a quel “sole che nel nuovo parco cittadino si rifrange sulle ciglia dei bambini addormentati (…)”, consapevoli che “c’è un rispetto fra i tronchi, si può fiorire l’uno accanto all’altro ma piano, a dovuta distanza, lasciare spazio al respiro dei rami”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sul sito di pordenonelegge è inoltre online, per tutti gratuitamente scaricabile, l’ebook Antologia della giovane poesia italiana, una finestra sul talento delle nuove voci poetiche italiane under 40, edita in cinque lingue (l’originale italiano è infatti tradotto in inglese, francese, spagnolo e tedesco) e pubblicata in sinergia con MIBACT, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e con la SIAE.

Commenti (0)
Comment