Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

L'iniziativa dall'associazione isontina

Società
07 aprile 2020

Alzheimer, da Monfalcone supporto psicologico telefonico

di Livio Nonis
Rivolto ai familiari che sono impegnati nell'assistenza del proprio caro con demenza. Ecco come usufruirne
CONDIVIDI
33520
(ph. alzheimerisontino.it)
Società
07 aprile 2020 di Livio Nonis Image

L'associazione Alzheimer Isontino offre un servizio di supporto psicologico telefonico “insieme #andràtuttobene”, rivolto ai familiari che sono impegnati nell'assistenza del proprio caro con demenza.

Chiamando il numero telefonico 331 4933554 risponderà una psicologa professionista. Le consulenze psicologiche si possono richiedere anche inviando richiesta tramite sms o scrivendo una mail all'indirizzo: annapaolaprestia@annapaolaprestia.it, dopo di che si verrà contattati.

Attraverso il supporto telefonico le famiglie possono ricevere calore, affetto, condivisione, ma anche suggerimenti pratici per gestire situazioni che, con l'impossibilità di uscire da casa (anche solo per una breve passeggiata), rischiano di diventare difficili da vivere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

È un'associazione di familiari e di malati di Alzheimer affiliati alla Federazione Alzheimer Italia e opera nella provincia di Gorizia, in particolare nella zona del Basso Isontino. La sede è presso la Residenza Protetta di via Crociera 14  a Monfalcone (telefono e fax 0481 49 49 98 e-mail alzheimerisontino@libero.it). L'associazione è nata nel febbraio 2001, grazie al contributo di molti familiari e diversi operatori del settore: questo è stato possibile dopo una serie di incontri di preparazione nei quali si è aperto un dibattito sulla necessità, il bisogno e l’utilità di far nascere l’associazione. Il seme del percorso è stato piantato nell’agosto del 1995, quando alcuni familiari, con la guida di un esperto, hanno costituito il Gruppo Alzheimer che per anni si è incontrato mensilmente, creando un punto di riferimento per chi era vicino al malato di Alzheimer. Sono affiliati alla Federazione Alzheimer Italia di Milano. 

Commenti (0)
Comment