Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Grazie a un finanziamento del Ministero dell'Istruzione

Attualità
08 aprile 2020

Ronchi, la scuola fornisce i tablet agli studenti per le lezioni a distanza

di Livio Nonis
I volontari della Protezione Civile hanno distribuito alle famiglie degli allievi 44 apparecchi informatici
CONDIVIDI
33521
La dirigente Franca Soranzio consegna i tablet alla Protezione Civile per la distribuzione
Attualità
08 aprile 2020 di Livio Nonis Image

Si è dimostrata lungimirante la dottoressa Franca Soranzio, dirigente scolastico dell'istituto comprensivo Leonardo da Vinci di Ronchi dei Legionari, quando ha richiesto e ottenuto un finanziamento grazie al P.O.N. (Programma Operativo Nazionale) del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, intestato “Per la Scuola - competenze e ambienti per l’apprendimento”, finanziato dai Fondi Strutturali Europei e ha quindi potuto acquistare 44 tablet, quasi una premonizione.

Ora con i limiti imposti dal coronavirus le lezioni vengono esercitate on-line, ma non tutti gli studenti hanno la possibilità di essere dotati di uno strumento informatico, o in alcune famiglie ci sono più ragazzi e un personal computer è insufficiente per il fabbisogno di tutti, rendendo necessario avere un ulteriore mezzo informatico per seguire le lezioni.

Le richieste presentate alla scuola sono state 44, perciò è stato possibile accoglierle tutte consentendo a ogni ragazzo di seguire ora le lezioni a distanza. Ieri pomeriggio un gruppo di volontari della protezione civile hanno consegnato alle famiglie ronchesi i nuovi strumenti informatici.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora, ricevuto tutto quello che era necessario per poter seguire adeguatamente le lezioni, bisogna impegnarsi e studiare.

Dalla Protezione Civile ci chiedono caldamente di invitare ancora tutti i cittadini di Ronchi dei Legionari a rispettare le ordinanze in merito alla prevenzione del contagio, di non abbassare la guardia, di rimanere a casa e uscire soltanto quando è assolutamente necessario, ricordando che nella cittadina di 11.960 abitanti sono state registrate 7 persone positive al COVID-19, le persone in quarantena sono 27 e ci sono 5 persone guarite.

Commenti (0)
Comment