Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Grazie alla collaborazione della Protezione Civile

Attualità
11 aprile 2020

Ronchi dona guanti e mascherine a medici e pediatri

 di Livio Nonis
Arrivata in città una dotazione per garantire la sicurezza di chi opera in prima linea. Martedì la consegna
CONDIVIDI
L'arrivo della dotazione per medici e pediatri
Attualità
11 aprile 2020 di 
Livio Nonis

Una dotazione di 2.800 paia di guanti, 200 mascherine modello FP2, 700 FP3 e 900 mascherine chirurgiche. È quella che l'amministrazione comunale di Ronchi dei Legionari, grazie al coinvolgimento della Protezione civile regionale, mette a disposizione degli 11 medici di medicina generale e dei 3 pediatri di libera scelta operanti nella cittadina.

La consegna, a cura dei volontari della Protezione civile comunale, sarà effettuata martedì.

“Abbiamo pensato alla sicurezza dei nostri medici e dei loro pazienti – hanno dichiarato il sindaco Livio Vecchiet e l’assessore comunale alle politiche sociali, Gianpaolo Martinelli, presenti all’arrivo della dotazione a Ronchi assieme al coordinatore della Protezione civile comunale, Michele Micheluzzi, e al dottor Luigino Cataldi in rappresentanza dei medici ronchesi – non solo per quel che riguarda l'attività ambulatoriale. Si tratta di una dotazione che pensiamo di implementare qualora ve ne fosse la necessità”.

I medici di medicina generale, così come i pediatri, vivono una situazione di estrema emergenza in queste settimane: da qui la decisione della municipalità cittadina.

Una dotazione di 2.800 paia di guanti, 200 mascherine modello FP2, 700 FP3 e 900 mascherine chirurgiche. È quella che l'amministrazione comunale di Ronchi dei Legionari, grazie al coinvolgimento della Protezione civile regionale, mette a disposizione degli 11 medici di medicina generale e dei 3 pediatri di libera scelta operanti nella cittadina.

La consegna, a cura dei volontari della Protezione civile comunale, sarà effettuata martedì.

“Abbiamo pensato alla sicurezza dei nostri medici e dei loro pazienti – hanno dichiarato il sindaco Livio Vecchiet e l’assessore comunale alle politiche sociali, Gianpaolo Martinelli, presenti all’arrivo della dotazione a Ronchi assieme al coordinatore della Protezione civile comunale, Michele Micheluzzi, e al dottor Luigino Cataldi in rappresentanza dei medici ronchesi – non solo per quel che riguarda l'attività ambulatoriale. Si tratta di una dotazione che pensiamo di implementare qualora ve ne fosse la necessità”.

I medici di medicina generale, così come i pediatri, vivono una situazione di estrema emergenza in queste settimane: da qui la decisione della municipalità cittadina.

Commenti (0)