Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Ordinanza del sindaco

Attualità
16 aprile 2020

Ronchi, il mercato cittadino ritorna contingentato

 di Livio Nonis
Dal 22 aprile spazio alle sole bancarelle alimentari. Area limitata, distanze di sicurezza, ingresso e uscita separati. Si potrà camminare in un'unica direzione
CONDIVIDI
Il mercato di Ronchi prima dell'emergenza Coronavirus
Attualità
16 aprile 2020 di 
Livio Nonis

Il sindaco di Ronchi dei Legionari, Livio Vecchiet, ha firmato un’ordinanza che consente lo svolgimento del mercato settimanale in città per il solo settore alimentare a partire da mercoledì 22 aprile con orario 8-13 (con allestimento dalle ore 7 e termine operazioni di smontaggio ore 14.

La collocazione dei banchi di vendita sarà lungo via Roma già area mercatale, in particolare nel tratto che va dall’intersezione con via 7 Giugno all’intersezione con via Duca d’Aosta.

Proprio in via Roma, nel tratto interessato dal mercato, verrà istituito un divieto di transito e di sosta per tutta la durata dell’esposizione.

Verrà inoltre adottato un piano di sicurezza per il contenimento del contagio, da consegnare ai commercianti, in cui verranno ribadite le seguenti prescrizioni: un varco unico d’accesso per l’entrata nell’area mercatale all’altezza dell’intersezione via Roma / via 7 Giugno e un solo varco d’uscita all’altezza dell’intersezione via Roma / via Duca d’Aosta, con un solo senso di direzione per gli avventori dall’intersezione con via 7 Giugno (entrata) verso l’intersezione con via Duca d’Aosta (uscita); il contingentamento delle presenze, massimo 25 persone contemporaneamente all’interno del mercato; il presidio ai varchi e la vigilanza all’interno dell’area mercatale da parte della Polizia Locale; la perimetrazione deve avvenire separando le bancarelle tra loro con una dislocazione che prevede una distanza minima di 5 metri, e tra le stesse, i singoli operatori del mercato e la clientela mediante transenne da collocarsi davanti ai banchi e nastro bianco e rosso. È inoltre fatto divieto di qualsiasi forma di assembramento nell’area di svolgimento del mercato e davanti a ciascuna bancarella: dovrà essere sempre garantita la distanza interpersonale minima di sicurezza di almeno 1 metro ed è fatto obbligo dell’uso di guanti monouso e di mascherine, o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca, sia per i venditori che per i compratori. È infine fatto obbligo di confezionamento dei prodotti, esclusivamente ad opera del venditore.

Durante lo svolgimento del mercato non saranno ammessi ambulanti precari.

Il sindaco di Ronchi dei Legionari, Livio Vecchiet, ha firmato un’ordinanza che consente lo svolgimento del mercato settimanale in città per il solo settore alimentare a partire da mercoledì 22 aprile con orario 8-13 (con allestimento dalle ore 7 e termine operazioni di smontaggio ore 14.

La collocazione dei banchi di vendita sarà lungo via Roma già area mercatale, in particolare nel tratto che va dall’intersezione con via 7 Giugno all’intersezione con via Duca d’Aosta.

Proprio in via Roma, nel tratto interessato dal mercato, verrà istituito un divieto di transito e di sosta per tutta la durata dell’esposizione.

Verrà inoltre adottato un piano di sicurezza per il contenimento del contagio, da consegnare ai commercianti, in cui verranno ribadite le seguenti prescrizioni: un varco unico d’accesso per l’entrata nell’area mercatale all’altezza dell’intersezione via Roma / via 7 Giugno e un solo varco d’uscita all’altezza dell’intersezione via Roma / via Duca d’Aosta, con un solo senso di direzione per gli avventori dall’intersezione con via 7 Giugno (entrata) verso l’intersezione con via Duca d’Aosta (uscita); il contingentamento delle presenze, massimo 25 persone contemporaneamente all’interno del mercato; il presidio ai varchi e la vigilanza all’interno dell’area mercatale da parte della Polizia Locale; la perimetrazione deve avvenire separando le bancarelle tra loro con una dislocazione che prevede una distanza minima di 5 metri, e tra le stesse, i singoli operatori del mercato e la clientela mediante transenne da collocarsi davanti ai banchi e nastro bianco e rosso. È inoltre fatto divieto di qualsiasi forma di assembramento nell’area di svolgimento del mercato e davanti a ciascuna bancarella: dovrà essere sempre garantita la distanza interpersonale minima di sicurezza di almeno 1 metro ed è fatto obbligo dell’uso di guanti monouso e di mascherine, o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca, sia per i venditori che per i compratori. È infine fatto obbligo di confezionamento dei prodotti, esclusivamente ad opera del venditore.

Durante lo svolgimento del mercato non saranno ammessi ambulanti precari.

Commenti (0)