Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Il 4 e 5 settembre

Attualità
02 luglio 2020

Trieste, la festa dell'ingegno si sposta in centro

a cura della redazione
Per la prima volta la "Maker Faire" si trasferisce dal campus di Miramare, per proporre alla città e ai turisti invenzioni, progetti e prototipi originali
CONDIVIDI
34749
La conferenza stampa di presentazione dell'evento
Attualità
02 luglio 2020 della redazione

Si sposterà nel centro di Trieste il festival “Science in the City” di ESOF2020, in programma venerdì 4 e sabato 5 settembre, la due giorni di festa dei maker, creativi, inventori che proporranno attrazioni e curiosità tecnologiche per il pubblico di tutte le età. L’evento, organizzato dal Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” – ICTP, Comune di Trieste ed ESOF2020 Trieste, sarà diffuso nelle principali piazze della città e sarà a ingresso gratuito.

Per celebrare il tradizionale appuntamento della Trieste (non-più-Mini) Maker Faire, che dal 2014 attira ogni anno migliaia di visitatori nel campus del Centro di Fisica di Miramare tra scienza e tecnologie spaziali, l’evento cambia dunque sede trasferendosi in centro città.

L'appuntamento è stato presentato stamane dall'assessore comunale a Esof2020 Serena Tonel con il direttore Lorenzo Bandelli, Stefano Fantoni, Claudio Arezzo dell'Ictp in rappresentanza del direttore Sandro Scandolo, assieme a Carlo Fonda ed Enrique Canessa.

Sempre oggi si aprono le iscrizioni il bando aperto a maker, inventori, creativi, artigiani digitali e tradizionali, studenti e cittadini amanti della tecnologia e appassionati del “fare” di ogni provenienza, italiani e stranieri.  Dando a tutti l’opportunità di iscrivere gratuitamente i progetti che hanno appena realizzato durante il lockdown o che realizzeranno in questa estate. Attraverso questa Call si potrà fornire loro uno spazio espositivo adeguato all’interno di tendoni o “casette” al centro del salotto buono di Trieste oppure in aree coperte o scoperte, per progetti che lo necessitino per dimensioni o caratteristiche; nonché il vantaggio di pubblicizzare i loro progetti sul sito web trieste.makerfaire.com, l’accesso privilegiato al tradizionale incontro conviviale “Maker’s party” e – per i maker che arrivano da lontano – anche la possibilità di pernottare gratuitamente.

La Call for Maker è disponibile sul sito ufficiale http://trieste.makerfaire.com e rimarrà aperta fino al 16 agosto.

 La Maker Faire Trieste 2020 non sarà solamente un’esposizione di invenzioni, progetti e prototipi originali dei maker, ma comprenderà anche un settore per scoprire e interagire con la scienza e uno incentrato su scienza e tecnologia dello spazio (in preparazione alla NASA Space Apps Challenge che si svolgerà poi a ottobre a Miramare): per favorire la massima presenza di divulgatori, scienziati, istituti di ricerca e singoli entusiasti di scienza e tecnologia si apre oggi anche per loro la Call for Maker con la possibilità di iscrivere progetti di ricerca, innovazione, didattica STEM, divulgazione della cultura tecnico-scientifica, scienza e tecnologia dello spazio, e ogni altro argomento pertinente. L’invito è rivolto agli istituti scientifici, accademici ed educativi della nostra regione e delle nazioni limitrofe, come pure a singoli appassionati, ad associazioni e a imprese private di ogni tipologia, le attività potranno essere svolte in italiano oppure in inglese, dovranno essere gratuite per il pubblico e sempre senza finalità di lucro (se giudicate di particolare interesse e valore, alcune attività potranno essere supportate finanziariamente oltre che logisticamente dall’organizzazione dell’evento o da sponsor privati) e sono invitate ad aderire il più possibile alla filosofia dell’imparare facendo.

Commenti (0)
Comment