Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Consegnati gli attestati

Attualità
03 agosto 2020

San Canzian premia gli angeli della pandemia

di Livio Nonis
Dalle forze dell'ordine ai volontari della Protezione civile ai medici: riconoscimento pubblico per coloro che si sono adoperati in prima persona per il prossimo
CONDIVIDI
35357
La cerimonia di ringraziamento
Attualità
03 agosto 2020 di Livio Nonis Image

L'amministrazione comunale di San Canzian d'Isonzo ha voluto consegnare un attestato di riconoscimento a tutti coloro che si sono adoperati in prima persona per dare aiuto e sollievo alla popolazione durante il periodo più difficile della pandemia.

Sul piazzale antistante il municipio, a Pieris, si sono ritrovati i responsabili dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Polizia Locale, i volontari della Protezione Civile (erano presenti più di una ventina di persone) e i medici di medicina di base, tutti coloro che, in qualche modo, si sono impegnati in prima persona per dar supporto alla popolazione, specialmente quella debole e disagiata.

Si pensi ai numerosi approvvigionamenti di generi alimentari e di prima necessità, compresi medicinali, che sono stati fatti, a chi ha controllato che nel lookdown le persone non circolassero senza le giustificazioni necessarie per farlo, a chi ha curato le persone malate andando a far visita a domicilio.

Alessia Trevisiol, con voce potente e trasportata, ha cantato l’inno di Mameli suscitando ammirazione ed apprezzamento e in qualche caso anche la commozione dei presenti.

Il sindaco Claudio Fratta ha ricordato quei terribili momenti che si spera siano ormai solo ricordi, auspicando che la consapevolezza e la maturità degli italiani non facciano ritornare indietro il Paese.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poi la consegna degli attestati a tutti, con la dicitura: “Il Comune di San Canzian d'Isonzo – per aver operato con competenza ed abnegazione e cuore a favore della popolazione di San Canzian d'Isonzo nel periodo di quarantena per fronteggiare il COVID-19. Firmato il sindaco Claudio Fratta”. 

Commenti (0)
Comment