Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Dopo la fusione tra Pieris e Fiumicello

Sport
13 agosto 2020

Basket, l'avventura NBI ai nastri di partenza

di Livio Nonis
Al via la stagione sportiva della neonata società cestistica: direzione tecnica di tutte le squadre affidata al coach Andrea Inglese
CONDIVIDI
35492
Andrea Inglese
Sport
13 agosto 2020 di Livio Nonis Image

Nuova Basket Isonzo (N.B.I.) ha iniziato il suo percorso di crescita. La nuova società cestistica sorta dalla fusione tra le realtà di Pieris e Fiumicello, ha declinato le cariche sociali: confermando i vecchi vertici delle società estinte, quelli che hanno dato vita a questa nuova realtà. Presidente è stata nominata all'unanimità, come per tutte le altre cariche, Paola Grazia Ferfoglia. Suo vice è Corrado Pipp che è anche il presidente onorario; la segretaria è Antonella Lucà mentre la tesoriera è Sabrina Sandrigo; gli altri consiglieri sono: Paolo Gracalich, Giorgio Giorgeri, Alessandro Messina, Erik Franceschini, Giorgia Frassinetti, Piero Cechet, Marco Versolato, Giuseppe Albiano.

Definite le nuove nomine, il direttivo ha elaborato lo staff tecnico che seguirà gli atleti nell'annata sportiva 2020/21, che sarà piena d'incognite viste le problematiche covid-19. Come responsabile tecnico di tutte le squadre e direttore sportivo è stato nominato Andrea Inglese.

La società parteciperà ai campionati di minibasket con tre squadre, che saranno affidate a Fabio Zuppar, Sara Pesci e Corrado Pipp; mentre gli Under 13, il primo futuro della società, saranno allenati da Giancarlo Gracalich, Andrea Inglese e Marco Bragato.

La squadra senior che parteciperà al campionato di promozione goriziano/triestino sarà preparata da Andrea Inglese con gli assistenti Giancarlo Gracalich e Alberto Consolari.

Inoltre la società NBI farà partire il progetto “Carpe Diem Baskin Pieris”, un nuovo modo di giocare e interpretare il basket con atleti normodotati e disabili.

Infine la società ha una fattiva collaborazione con il “Basket Talent Factory”, gruppo di tecnici che preparano gli atleti singolarmente o in gruppo nell'apprendere tecniche fondamentali del basket e nella preparazione fisica dell'atleta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come primo anno di gestione tra giocatori, tecnici e dirigenti si possono annoverare un centinaio di persone, senza tener conto dei fedelissimi tifosi che in ogni occasione fanno sentire il tifo e l'amore per questa società.

Commenti (0)
Comment