Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Iniziativa estiva

Attualità
31 agosto 2020

Ruda, libri e luoghi per conoscere il territorio

 di Livio Nonis
Una proposta culturale che ha coinvolto tutte le frazioni, facendo conoscere storia e curiosità spesso poco note alle giovani generazioni
CONDIVIDI
I Martedì sui libri nel territorio di Ruda
Attualità
31 agosto 2020 di 
Livio Nonis

Con i giochi in piazza per i bimbi e quattro chiacchiere fra i genitori si è conclusa a Ruda “MARTEDÌ FRA I LIBRI”, una nuova esperienza nata quasi per caso, volendo ovviare al problema dovuto al lookdown.

Vista l’incertezza sull'organizzazione dei centri estivi, l'amministrazione comunale ha voluto “inventare” questa nuova iniziativa che alla fine si è dimostrata vincente e che sarà ripetuta nei prossimi anni. Una proposta culturale che ha coinvolto tutte le frazioni di Ruda (Perteole, Saciletto, Alture, San Nicolò, La Cortona e Mortesins) includendo oltre alla lettura di alcuni testi da parte dei volontari, anche la conoscenza del luogo.

All’inizio di ogni serata, il vicesindaco Lorenzo Fumo ha spiegato ai bambini tutte le particolarità storiche e le curiosità del luogo nel quale ci si trovava e dove i bambini abitano.

In ogni tappa era presente anche un’insegnate della locale scuola di musica, gestita dall'associazione ProMusica, che accompagnava la lettura con il suono di una clavinova (Rossella Fracaros) o del violino (Laura Furlan).

L'ultima serata il gruppo di bambini “uditori” si è sistemato nel capoluogo, sotto il grande dipinto di Pierpaolo Pasolini che ricorda Ruda in una sua poesia (QUADRI FRIULANI) “Ti ricordi di quella sera a Ruda? Quel nostro darsi, insieme, a un gioco di pura passione, misura della nostra cruda gioventù...” (Da "Le Ceneri di Gramsci" – 1957), un’immagine eloquente, pare che il grande scrittore voglia osservare con fiducia e speranza queste nuove leve che stanno imparando l'arte della lettura dei libri che sono sinonimo di cultura e conoscenza.

“Una serie di eventi educativi importanti e molto divertenti che hanno suscitato grande interesse e partecipazione in tutta la comunità – ha specificato il sindaco Franco Lenarduzzi – e che ha coinvolto i più piccoli ma anche le famiglie che a più riprese si sono ritrovate nei luoghi più belli del comune per condividere il percorso delle letture e la conoscenza dei luoghi. Un'esperienza molto bella che verrà sicuramente ripresa in futuro”.

Commenti (0)