Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Terminata la regular season di A2

Sport
17 settembre 2020

Softball, per il FVG niente playoff

di Livio Nonis
Dopo Ronchi anche la Castionese conclude il proprio campionato. Prosegue l'avventura per Parma e Macerata
CONDIVIDI
36087
Massa Lucca - Castionese
Sport
17 settembre 2020 di Livio Nonis Image

Old Parma e Macerata, com'era già stato definito nella penultima settimana, sono le due società che accederanno ai play off promozione (Old Parma affronterà il Banco di Sardegna mentre Macerata se la vedrà con le monzesi New Bollate).

Castionese e Massa-Lucca, pareggiando l'incontro che le vedeva opposte, si sono classificate al terzo posto. Al quinto posto le ragazze bisiache delle Stars di Ronchi. Chiudono la classifica il Rovigo e le White Tigers che sono rimaste a secco di vittorie (come in precedenza segnalato non ci sarà nessuna retrocessione).

BSC ROVIGO – MACERATA 5-15

Parte a spron battuto il Macerata che nei primi 4 inning si porta avanti per 10 a 1e riescono a battere 9 valide con un fuoricampo interno e un doppio di Chiara Mengoli. Sembra chiudere in anticipo la prima gara il Macerata, quando le giovani ragazze venete riescono ad approfittare di una valida di Benaglia, un pio di basi su ball e arrivano ancora 4 punti che obbligano lo squadrone di Macerata a sudarsi la vittoria che arriva comunque senza grossi patemi grazie alle 4 valide battute nell'ultimo inning; da segnalare la solita Mengoli e Emma Fagioli che con un doppio entrambe chiudono l'incontro.

BSC ROVIGO – MACERATA 4-8

Al terzo inning la gara è in perfetto equilibrio e sul tabellone si legge 4 a 4. In quello successivo Rovigo commette 2 errori concedendo ben tre basi su ball, un’occasione per Macerata di cui approfittare e infatti arrivano a casa altri tre punti. Da quel momento le difese diventano imperforabili ma per la squadra di casa manca il guizzo per il riaggancio, cosicché Macerata conclude l'incontro faticando forse un po' più del previsto. Da segnalare Anna Salvatore per Macerata che ha lasciato sul piatto ben 13 giocatrici, mentre Luna e Asia Tagliazucca hanno rispettivamente battuto due belle valide.

 

OLD PARMA – WHITE TIGERS 9-2

Si è chiuso a Parma, sul campo della capolista, il campionato 2020 delle White Tigers. Contro una squadra non ancora matematicamente certa del primo posto nel girone, le ragazze massesi si sono presentate al Quadrifoglio con ancora molte assenze dovute a infortuni e quindi, come già successo negli ultimi match, largo alle giovanissime. Nel primo incontro scende in pedana Carlotta Mori ricevuta da Francesca Gemignani non ancora al top per il brutto colpo al polso subito a Macerata. Le ragazze emiliane, come era prevedibile, partono subito forte e nei primi 2 inning piazzano in totale 6 punti, equamente distribuiti e conditi da 2 home run interni da 2 punti realizzati da Giulia Fattori e Valentina Tagliavini.

Dopo questi iniziali fuochi d’artificio il match sembra stabilizzarsi e nel terzo parziale non si registrano arrivi a casa. Poi nel quarto è la volta delle White Tigers a muovere lo score e anche stavolta con un home run interno realizzato da Carlotta Mori che spinge a casa anche Ginevra Comi. Sul successivo attacco delle locali c’è un momentaneo cambio in pedana massese, con l’ingresso di Giulia Moretto. Le gialloblù mettono a referto 2 punti portando il risultato sull’ 8-2 e nell’inning seguente arriva da parte del Parma il punto che sancisce la chiusura anticipata del match.

OLD PARMA – WHITE TIGERS 6-3

Per i Tiger scende in pedana Ginevra Comi ricevuta da Stefania Venuti. E l’inizio sembra la fotocopia di gara 1, con le locali che mettono a segno 3 punti con un home run interno da 2 punti di Nicole Gaita. Poi, quando il buio avanza velocemente sul campo di gioco, si registra un inconveniente all’impianto elettrico che non consente l’immediata accensione delle torri faro. L’incontro ora è più equilibrato e dopo un secondo inning in bianco arriva a fine terzo il quarto punto delle parmigiane.

Nel quarto parziale c’è una reazione delle Tigrotte che arrivano salve a casa base con Margherita Conti ma le locali replicano subito portando lo score sul 5-1. Il punteggio rimane invariato a fine quinto poi nel sesto altro punto bianconero a opera di Margherita Conti col rammarico di aver chiuso l’attacco con le basi piene. C’è un cambio di batteria per le ragazze di Massa e scende di nuovo in pedana Giulia Moretto, questa volta ricevuta da Francesca Gianardi. Le emiliane realizzano il 6-2 e si arriva ad inizio settimo con le Tigrotte che non demordono e, portando a casa salva la più giovane del gruppo, la ancora quattordicenne Matilde Lolo, fissano il risultato finale sul 6-3.

 

MASSA LUCCA – CASTIONESE 7–3

Fatali il primo e il sesto inning per la squadra friulana, se nel primo le ragazze toscane hanno battuto tre valide nel sesto con il punteggio in bilico si era ancora sul 4 a 2, due errori sono stati pagati a caro prezzo e senza una battuta valida la squadra di casa ha conquistato altri tre punti che praticamente hanno chiuso la partita.

MASSA LUCCA – CASTIONESE 5–12

Nella seconda gara, dove pare l'inerzia del primo incontro continui, dal secondo inning tutto cambia. Friulane determinate in battuta: prima pareggiano poi continuano nella progressione fino al sesto inning dove con un ultimo scatto la Castionese prende il volo determinando la fine dell'incontro per manifesta superiorità. Da segnalare Angela Deana e Agnese Giacometti con tre battute valide, Maria Ciani e Sara Musuruane con due.

 

La Classifica:

Old Parma 917 (11v-1p; 93 fatti, 38 subiti), Macerata Softball 833 (10 – 2; 95, 48), Castionese 500 (6-6; 76, 72), Softball Massa Lucca 500 (6-6; 52,57), Stars Ronchi 417 (5-7; 79, 852), Baseball Rovigo 333 (4-8; 54, 90 ), White Tigers 0 (0-12; 20, 79).

Commenti (0)
Comment