Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentato "Il libro delle 18.03"

Cultura e Spettacolo
24 settembre 2020

Scrittori e territorio, Gorizia rinnova il binomio

a cura della redazione
Torna la rassegna culturale con otto appuntamenti tra prime assolute, autori nazionali e regionali. Gli incontri al Kulturni Dom
CONDIVIDI
36187
Da sinistra Oreti, Ziberna, Polli e Comelli
Cultura e Spettacolo
24 settembre 2020 della redazione

Torna dopo la sosta forzata di aprile e dopo l’inedita edizione online estiva la rassegna de "Il libro delle 18.03". Ripartirà con incontri in presenza e in un nuovo luogo, la sala teatrale del Kulturni Dom di Gorizia, per consentire il distanziamento necessario.

Confermata Villa Codelli a Mossa per la lectio domenicale, mentre invece per gli spostamenti sul territorio si andrà a piedi, con un itinerario a cavallo del confine.
Il curatore della rassegna, Paolo Polli, supportato per l’occasione dall’assessore alla Cultura del Comune di Gorizia, Fabrizio Oreti, e dal giornalista Pietro Comelli, ha presentato oggi in Municipio a Gorizia il programma della rassegna nata nel 2008.

Si parte giovedì 1 ottobre. Il programma in sala avrà sempre inizio alle 18.03 al Kulturni dom. Il primo appuntamento vedrà protagonista lo scrittore friulano Maurizio Mattiuzza e il suo libro d'esordio: La Malaluna. Con lui converseranno Pericle Camuffo e Sandor Tence, mentre Jacopo Casadio e Davide Sciacchittano de i Luna e un quarto si occuperanno dell'accompagnamento musicale. Letture, infine, con Carlotta Del Bianco e Pierluigi Pintar.

Se non sono previsti, per questa edizione, i tradizionali viaggi culturali in bus sul territorio, in calendario il 3 ottobre c'è una passeggiata con lo scrittore, giornalista e “viandante” Andrea Bellavite attraverso i luoghi della spiritualità senza l'impaccio del confine (Gorizia, ore 10.03).

Giovedì 8 ottobre sarà la volta di un nuovo giallo di Veit HeinichenBorderless sarà presentato con la giornalista Fabiana Dalla Valle.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anche il 14 ottobre è dedicato al giallo. Pierluigi Porazzi presenterà il suo ultimo lavoro, Il lato nascosto, con Walter Tomada.

Giovedì 15 ottobre Mauro Daltin, Angelo Floramo e Alessandro Venier ripropongono “Il fiume a bordo”, opera corale con racconti e percorsi tra l'Isonzo e il Tagliamento. 

Dušan Jelinčič, giornalista e alpinista, uno degli scrittori sloveni contemporanei più apprezzati e tradotti, presenterà giovedì 22 ottobre in anteprima assoluta il suo Gli eroi invisibili dell'Everest.

Il 29 ottobre arriva invece un premio Campiello: lo scrittore Giorgio Fontana con il suo ultimo romanzo Prima di noi.

Si chiude con una lectio domenica 11 ottobre alle 11.03 a Villa Codelli di Mossa. Il giornalista e storico Gianni Oliva si dedicherà a “La storia negata del confine orientale”.

Commenti (0)
Comment