Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Alessandro Zaritto

Cultura e Spettacolo
17 novembre 2020

Il viaggiatore delle fantasie

di Andrea Doncovio
Originario di Gaeta, a Trieste ha intrapreso la strada per coronare il suo sogno: diventare un musicista affermato. Nel frattempo il suo nuovo singolo fa collezione di apprezzamenti
CONDIVIDI
36983
Alessandro Zaritto
Cultura e Spettacolo
17 novembre 2020 di Andrea Doncovio Image

Per tutti è Zar. Un artista eclettico che ama sperimentare svariate forme di espressività. Dal teatro alla scrittura, fino alla musica. Tutte contaminate dal percorso di spiritualità e meditazione con cui Alessandro Zaritto le plasma.

Alessandro, da poco è uscito il videoclip del suo singolo Viaggiatore delle Fantasie. Il messaggio è all’apparenza semplice e sorprendente…

«Con questo mio primo lavoro ho voluto portare un messaggio molto importante: noi adulti dobbiamo imparare dai bambini, dal loro mondo».

Che cos’è per lei la fantasia?

«La fantasia è quel mondo che si trova nei nostri sogni, quel luogo che purtroppo la maggior parte di noi non considera».

Il singolo anticipa l’uscita di un album con nove tracce: che brani saranno?

«All’interno dell’album ci saranno brani con tematiche importanti. Sui testi ho avuto un occhio di riguardo Maggiore cercando di portare qualcosa di nuovo e mai scontato».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lei è nato a Gaeta, cresciuto a Formia, ma dal 2012 vive a Trieste: la città del tuo destino?

«A Trieste ho avuto la fortuna di conoscere il produttore Cristiano Norbedo che mi ha aiutato a realizzare il mio progetto da solista. In questo momento non rinuncerei a lavorare nello studio di produzione che sta dando luce al mio primo album».

A proposito di musica, quali sono gli artisti a cui si ispira?

«Gli ascolti che sono stati fatti per i miei brani sono molto vari: Jeff Buckley, U2, Coldplay, James Bay... Musicalmente ho scelto di lavorare su un genere moderno e internazionale cantato in italiano».

Dopo l’uscita del suo singolo qual è il complimento più bello che ha ricevuto?

«“La canzone è una bomba, potresti fare la storia della musica italiana”».

Non male. A livello professionale quali sono i suoi prossimi obiettivi?

«Quello che desidero è andare avanti nella musica: ho tante idee che non aspettano altro che essere scritte nelle mie canzoni».

In chiusura torniamo a utilizzare la fantasia. Zar dove e come si “immagina” tra cinque anni?

«Su un grande palco a interagire con il pubblico che è venuto ad ascoltare le mie canzoni».

 

Per approfondimenti è possibile visionare il canale YouTube Zar OfficialVevo, oppure i profili social zarofficialmusic su facebook e zarofficialchannel su instagram.

Commenti (0)
Comment