Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

A partire dal 25 novembre

Attualità
24 novembre 2020

Libri, anche a Turriaco il prestito a domicilio

 di Livio Nonis
I testi, ma anche cd o dvd, saranno portati nelle case dai volontari della Protezione Civile e del Servizio Civile
CONDIVIDI
(ph. pixabay.com)
Attualità
24 novembre 2020 di 
Livio Nonis

Viste le disposizioni ministeriali che ancora una volta impongono la chiusura generalizzata delle Biblioteche Comunali come misura di contenimento della Pandemia da Covid 19, l'Amministrazione Comunale di Turriaco ha deciso di proporre una soluzione alternativa che consenta di mantenere attivo il servizio a vantaggio dei propri utenti, attraverso il prestito a domicilio.

A partire da mercoledì 25 novembre entrerà in vigore il prestito a casa, secondo regolamento approvato dalla Giunta comunale e con la collaborazione dei volontari della Protezione Civile e del Servizio Civile Universale che opera in biblioteca.

Gli utenti potranno richiedere, attraverso telefonata, qualsiasi libro, CD o DVD (fino a un massimo di 5 per tipologia) presente nel catalogo del sistema, consultabile all'indirizzo www.bibliogo.it; le consegne avverranno ogni mercoledì, secondo orario concordato.

In questi ultimi mesi, la Biblioteca di Turriaco non ha interrotto la sua attività di catalogazione di novità librarie e ha ricevuto dal Ministero dei Beni ed Attività Culturali e Turistiche un contributo di 5.000 euro per acquistare libri e sostenere allo stesso tempo le librerie locali: la scelta per gli acquisti è caduta su novità "mainstream" della grande distribuzione (presso UBIK Rinascita di Monfalcone), su alcuni libri fuori catalogo e di interesse locale (Linea d'Ombra di Ronchi dei Legionari), su libri per bambini e ragazzi (Faidutti di Gorizia) e su opere a carattere storico generale e locale della LEG di Gorizia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inoltre, nell'ambito dell'attività di educazione e sensibilizzazione sul tema dei diritti civili e della promozione delle pari opportunità, che vede l'adesione del Comune di Turriaco alla rete R.E.A.D.Y., network di enti locali e associazioni impegnate nelle iniziative per l'inclusione sociale delle persone omosessuali e transessuali, il contributo del MIBACT è servito anche all'allestimento di scaffale tematico, "Lo scaffale arcobaleno", nel quale si possono trovare letture trasversali, che passano dal racconto al saggio, passando per il fumetto ed il libro per bambini. Tra i titoli a disposizione: "We will survive! Storia del movimento LGBTIQ+ in Italia", "Io Pierre Seel, deportato omosessuale", "Rosa, arcobaleno, azzurro. Identità di genere e orientamento sessuale", "Generazione Arcobaleno. La sfida per l'eguaglianza dei bambini con due mamme", i romanzi di André Aciman "Variazioni su un tema originale", "Cercami" e "Chiamami con il tuo nome", il fumetto "Anestesia" di Fumettibrutti... ed altri ancora.

E, a proposito di scaffali tematici, nella Biblioteca di Turriaco esiste da alcuni anni anche lo "scaffale multilingue", con titoli in lingua originale, prevalentemente inglese e tedesco, per la promozione delle lingue straniere.

Commenti (0)