Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Ritorna il laboratorio "Let'sGo! Europe"

Attualità
20 gennaio 2021

Resilienza delle comunità locali, Gorizia capofila di un progetto europeo

 a cura della redazione
Il Comune alla ricerca di un funzionario per un monitoraggio di livello continentale. Nel 2022 il capoluogo isontino ospiterà una complessa esercitazione di protezione civile
CONDIVIDI
(ph. pixabay.com)
Attualità
20 gennaio 2021 della 
redazione

Let’s Go! Europe -  il laboratorio di progettazione europea attivato tra Comune di Gorizia e Istituto di sociologia internazionale – Isig riprende nuova forma.

Nato nel 2014 con l’idea di poter offrire ai giovani un’esperienza nell’ambito delle politiche europee, dopo aver attratto anche finanziamenti messi in campo da privati, il laboratorio è ora frutto di una nuova riprogettazione alla luce anche di “Resiloc - Resilient Europe and Societies by Innovating Local Communities”, che vede il Comune di Gorizia partner di un progetto sulla resilienza delle comunità locali e sulla capacità delle stesse di reagire positivamente alle crisi e alle emergenze.

“Principale obiettivo di Let'sGo! Europe – spiega l'assessore comunale alle Politiche giovanili, Marilena Bernobich – è fornire ai giovani un'opportunità formativa e lavorativa  sviluppando competenze nell'ambito della progettazione europea, approfondendo la conoscenza delle possibili e più consone linee di finanziamento (comunitarie, nazionali, regionali), nell'individuazione e nella creazione dei partenariati e facendo esperienza realizzando proposte progettuali concrete grazie al coordinamento e alla professionalità degli esperti ricercatori di Isig che faranno da tutor ai ragazzi”.

La sinergia tra Comune e Isig si riconferma anche nella partnership al progetto in cui l’istituto goriziano svolge il ruolo di responsabile dell’attività definita “raccomandazioni sulle strategie per migliorare la resilienza”, con il compito cioé di contribuire alla raccolta e analisi dei feedback riguardanti la realizzazione di un’esercitazione complessa di protezione civile prevista per l’anno 2022 a Gorizia, oltre che a fornire possibili raccomandazioni per migliorare la resilienza in Europa.

Il Comune è entrato ufficialmente nel progetto gestito dal lead partner tedesco Fraunhofer Institute for Material Flow and Logistics” il 31 agosto subentrando al partner norvegese, Città di Bergen e incassando risorse per 178.437,50 euro, a valere sul bando Horizon 2020 – Ricerca e Innovazione.

"Il filo conduttore di Resiloc – aggiunge il vicesindaco Stefano Ceretta – è la resilienza, con questo progetto si mettono in campo nuove strategie per creare una rete di soggetti che coordini risposte in situazioni di pericolo per tutelare la popolazione locale. Questa rete verrà composta dalla Protezione civile, dai giovani e dalle associazioni del territorio che lavoreranno in sinergia. Progetto che, assieme al laboratorio di progettazione europea Let's Go! Europe, prevede un'ampia collaborazione con le politiche giovanili".

Per raggiungere l’obiettivo tematico di identificare nuove strategie per migliorare processi di preparazione delle comunità locali contro qualsiasi tipo di pericolo, sia pianificato che non, ruolo strategico sarà quello svolto dai local resilience teams che le diverse comunità locali si apprestano a individuare.

Quella ideale identificata dal gruppo di lavoro del Comune di Gorizia, con i suoi Servizi sport, politiche giovanili e protezione civile, vede un nucleo “sociale” idealmente rappresentato da componenti che possano aggregare la parte degli esperti nel campo sociale, come appunto il laboratorio di progettazione europeo Let’s Go Europe!, il servizio comunale punto giovani come collettore del target giovanile, associazioni culturali e sportive, le Università sul territorio e l’ufficio statistica per l’importanza della raccolta e confronto di dati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre alla parte sociale, emerge il ruolo del nucleo “tecnico” composto da: Servizio di protezione civile di Gorizia, Centro operativo comunale (COC), mondo del volontariato, Protezione civile e Croce Rossa, la quale svolge anche un ruolo nel nucleo del sociale.

In un partenariato composto da oltre 20 membri, il Comune di Gorizia sta provvedendo a una selezione pubblica, per curriculum e colloquio, per l’assunzione a tempo pieno e determinato di un funzionario amministrativo - contabile - progetti europei (cat. D1) da marzo 2021 a novembre 2022 da impiegare nel progetto Resiloc e nelle sue connessioni con il laboratorio giovanile di progettazione europea – Let's Go! Europe. Oltre ai requisiti di ordine generale, il candidato dovrà possedere requisiti specifici ed esperienze lavorative pregresse e dovrà: essere in possesso di elevate conoscenze pluri-specialistiche (diploma di laurea o diploma di laurea specialistico); aver svolto attività lavorativa documentata con contratti di lavoro autonomo, in collaborazione o subordinato, presso o in collaborazione con enti pubblici e/o organismi di diritto pubblico nella gestione di progetti finanziati da bandi europei; avere un'ottima conoscenza della lingua inglese che verrà accertata durante il colloquio previsto per la selezione. Nello specifico la persona dovrà occuparsi della segreteria organizzativa del progetto, della sua gestione amministrativa, finanziaria e contabile, della comunicazione e disseminazione allo scopo di sensibilizzare la cittadinanza sui temi della resilienza, sui benefici sociali e in generale sui risultati del progetto, ma anche del coordinamento del local resilience team e dell’attività di networking tra le sue componenti sociale e tecnica, allo scopo di mantenere presente e vitale il rapporto tra le istituzioni e gli organismi di gestione dell'emergenza e la popolazione della comunità anche nel contesto transfrontaliero.

La figura selezionata supporterà inoltre la Protezione civile di Gorizia per l’organizzazione dell’esercitazione Field Trial che si svolgerà sul campo nella primavera del 2022 e si rapporterà con l’Istituto di sociologia internazionale di Gorizia e con il Centro Eurodesk Gorizia per lo sviluppo del laboratorio Let’s Go! Europe con lo scopo di presentare proposte progettuali a valere sui diversi programmi europei e stimolando il coinvolgimento dei giovani del territorio.

Il bando è reperibile sul sito del Comune di Gorizia, alla sezione “amministrazione trasparente – bandi di concorso”, con scadenza il prossimo 14 febbraio.

Commenti (0)