Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Investimento da oltre 3 milioni di euro

Attualità
20 gennaio 2021

Palmanova, via ai lavori del sottopasso ferroviario di San Marco

 a cura della redazione
Verrà eliminato il passaggio a livello e saranno realizzate due rotatorie: intervento completato in due anni
CONDIVIDI
Il passaggio a livello che lascerà posto al sottopasso
Attualità
20 gennaio 2021 della 
redazione

Prendono il via i lavori del sottopasso ferroviario di San Marco, nell’incrocio tra l’imbocco della zona industriale di Palmanova e la strada regionale che collega la città stellata a Udine.

La realizzazione dell’opera è prevista in due anni per un investimento complessivo di 3 milioni di euro: se ne occuperanno Adriastrade di Monfalcone assieme all’impresa Coletti di San Biagio di Callalta (Treviso), le stesse che hanno da poco concluso la rotatoria fuori Porta Aquileia.

“I cittadini del palmarino così come tutti coloro che visitano e lavorano in città – commenta il sindaco di Palmanova, Francesco Martines – hanno atteso da troppo tempo quest’opera. Un intervento assolutamente necessario per la sicurezza e per decongestionare il traffico che ogni giorno si forma su quell’incrocio a causa del transito dei treni”.

“Questa – afferma l’assessore regionale alle infrastrutture, Graziano Pizzimenti – è un’opera del territorio. Un progetto ambizioso, un’opera pubblica complessa con un’idea progettuale interessante e che risponde, dando soluzioni, alle problematiche di questo svincolo viario”.

Per superare il blocco verrà eliminato il passaggio a livello, realizzato un sottopassaggio e due rotatorie, una per ogni versante della linea ferroviaria: la prima condurrà a Palmanova, a Udine e all’imbocco del sottopasso ferroviario e la seconda gestirà i flussi verso la zona industriale e Bicinicco.

Come primo intervento verrà realizzata una bretella per deviare la strada regionale, poi verrà conclusa la prima rotatoria e, a seguire, il sottopasso e, contemporaneamente, la rotonda verso la zona industriale. Grazie alla realizzazione del primo bypass, la viabilità veicolare non verrà mai interrotta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’opera, ora realizzata in delegazione amministrativa dal Comune di Palmanova, era prevista inizialmente da un accordo del 2001 tra l’ex Provincia di Udine, il Comune e RFI. Nel 2016 la richiesta dell’amministrazione palmarina di occuparsene in prima persona, acquisendo nel gennaio 2019 i progetti esecutivi validati da Strade FVG (che ha ereditato la competenza da Regione e Provincia).

Commenti (0)