Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Acquatizzando

Mostra illustrativa a ingresso gratuito
Trieste
piazza Piccola 3
Sala Fittke
23/05 e fino al 30/05
10-13/17-20

“Non esiste un modo migliore di aiutare le persone che hanno bisogno. Esiste solo un modo: fare qualcosa!” È questo il moto che accompagna da dieci anni l'opera di volontariato svolta nel Mali dall'associazione Se@SonRose e che ha permesso la realizzazione in dieci anni di 200 pozzi d'acqua per 200 mila abitanti nel distretto di Bandiagara, nel Sahel maliano, riuscendo a portare l'acqua in un'area particolare dove le condizioni di vita sono molto difficili.

“Acquatizzazione” è il verbo coniato dall'associazione Se@SonRose Onlus per trovare e raccogliere acqua, grazie ai macchinari trasportati da noi sul posto – ha spiegato il vicepresidente e responsabile dei progetti Vincenzo Varazi nel corso della conferenza stampa assieme all'assessore comunale al Volontariato Lorenzo Giorgi con il funzionario Kristina Tomic.

“Dal 2012 ad oggi abbiamo realizzato 10 laghetti e 1 è attualmente in costruzione, purtroppo la guerra in corso ha momentaneamente sospeso l'opera. Tra le nostre attività, comunque c'è anche l'assistenza tramite 3 cooperative che lavorano a fianco degli abitanti per spiegare loro anche come risolvere eventuali problematiche tecniche. I risultati però sono concreti sia per l'avvio di un commercio tra i villaggi dei prodotti derivati dalle coltivazioni ora possibili grazie alla presenza dell'acqua, in un paese con terreno sabbioso e temperature diurne tra i 30° e 50°C, sia per il calo della mortalità infantile che negli ultimi cinque anni è sceso allo 0,05 rispetto al 10% degli anni precedenti”.