Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Music

Stefano Bollani

In concerto a Trieste per gli oscar del cinema fantastico europeo
(ph. Valentina Cenni)
03/11/17
21
Trieste
viale XX Settembre 45
Trieste

Venerdì 3 novembre in occasione della Méliès d'Or Ceremony, Stefano Bollani terrà un concerto speciale per il Trieste Science+Fiction Festival. “FantaBollani” sarà, infatti, un programma unico di sonorizzazioni di film classici, sorprese e simboli del grande cinema fantastico europeo delle origini, disegnato assieme agli organizzatori del festival della fantascienza triestino.

Nelle opere di Stefano Bollani, grande appassionato di fantascienza, il tema degli alieni è un tema ricorrente, dall'album “Arrivano gli alieni” al recente libro “Dialogo tra alieni”. Da qui è nata l'idea del Trieste Science+Fiction Festival di proporre al celebre pianista jazz di sonorizzare dal vivo alcune delle pellicole più affascinanti e rappresentative dell'immaginario fantastico europeo.

Pianista e compositore, Stefano Bollani si è esibito con direttori d’orchestra come Zubin Mehta, Daniel Harding, Kristjan Järvi, Leonard Slatkin, Gianandrea Noseda e Antonio Pappano e ha suonato, tra le altre, con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam, l’Orchestre de Paris, l’Orchestre de Lyon, la Danish Radio Orchestra, la Filarmonica della Scala, la Filarmonica ’900 del Teatro Regio di Torino, la Gewandhausorchester di Lipsia e la Toronto Symphony Orchestra. Al Maggio Musicale Fiorentino 2017 ha debuttato dal vivo la sua nuova composizione per pianoforte e orchestra “Concerto azzurro”.

Bollani cerca costantemente stimoli, nella musica del passato e nell'esplorazione del presente, improvvisando a fianco di grandi artisti come il suo mentore Enrico Rava, Richard Galliano, Bill Frisell, Paul Motian, Chick Corea, Hamilton de Holanda. Ha celebrato la forma canzone a fianco di Caetano Veloso e Hector Zazou, e con Irene Grandi, Fabio Concato, Elio e le Storie Tese.

Quando non suona, scrive libri o crea spettacoli teatrali come “Primo Piano”, con la Banda Osiris o “La regina dada”, scritto e interpretato con Valentina Cenni. Fresco di stampa il suo “Dialoghi tra Alieni”, per Trigono Edizioni, un viaggio attraverso storia, religione, filosofia, fisica e scienza, per far luce sui tanti misteri che ancora sfuggono alla nostra comprensione: dall’esistenza di dimensioni e universi paralleli alla presenza di vita su altri pianeti.

Stefano Bollani ha inoltre il merito di aver portato la musica jazz in televisione, cercando di veicolarla in modo originale e all'insegna delle contaminazioni nella sua trasmissione “Sostiene Bollani” su Rai 3.